tuxcard

Linux Foundation proprio ieri ha annunciato un accordo produttivo con Visa per la creazione di una carta di credito destinata alle persone che vogliono contribuire a far avanzare lo sviluppo del famoso Kernel attraverso le iniziative proposte dall’organizzazione.

La Linux Foundation, attraverso una collaborazione con CardPartner distribuirà la carta di credito attraverso la UMB Bank, l’organizzazione riceverà cinquanta dollari per ogni carta attivata oltre ad una piccola percentuale di commissione per ogni acquisto fatto con la carta di credito.

Il direttore esecutivo della Linux Foundation, Jim Zemlin ha dichiarato che: “La gente può contribuire a Linux attraverso la scrittura del codice, il marketing e molto altro, ma questo sarà il modo piu conveniente di identificarsi come sostenitori della comunità di Linux, portando sempre Tux in tasca”.

Per i primi tempo, la sottoscrizione di una carta Visa Platinum di Linux Foundation sarà disponibile solo per i residenti degli Stati Uniti, ma l’organizzazione prevede di espandere questa disponibilità anche ad altri paesi.

Insomma consiglio a tutti di farsi una bella Linux Credit Card, in maniera tale da garantire uno sviluppo continuo e costante di questo progetto che sembra crescere giorno dopo giorno, e mi raccomando, comprate comprate e comprate!,

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × uno =