Home Curiosità I tool di Intelligenza Artificiale migliorano il metodo di studio

I tool di Intelligenza Artificiale migliorano il metodo di studio

0

L’Intelligenza Artificiale, o più semplicemente AI, è l’ultima grande rivoluzione del mondo tecnologico. Basata sull’implementazione  e interpretazione di dati, è un sistema che permette di velocizzare numerose attività. La utilizziamo quotidianamente per avere risposte rapide a nostre necessità e per consultare archivi e un’importante mole di informazioni. Non è quindi uno strumento completamente nuovo, ma sta entrando anche in altre attività e sta affiancando molti professionisti nel loro lavoro. Alcuni temono che l’Intelligenza Artificiale possa cancellare dei lavori e creare delle difficoltà sociali, soprattutto per quanto riguarda il divario tra paesi ricchi e paesi poveri, ma il tutto è ancora in fase di analisi. Secondo il Fondo Monetario Internazionale (FMI) l’AI colpirà il 60% dei lavoratori, ma non sempre in maniera negativa. Sarà fondamentale creare le basi per integrare i sistemi di Intelligenza Artificiale alla produttività e preparare le persone al suo utilizzo e alla sua gestione. Secondo un rapporto Accenture Research e Frontier Economics, l’AI stimolerà i tassi di crescita di almeno 16 settori entro il 2035 e ciò inciderà sul prodotto interno lordo di ogni paese con percentuali che oscillano tra il 4% e il 5%. Quello che si può fare al momento è entrare in contatto con questi sistemi e utilizzarli in maniera efficace per le attività quotidiane, compreso lo studio. Ci sono infatti diversi tool di intelligenza artificiale che migliorano il metodo di studio. Vediamo quali sono i più conosciuti e utilizzati.

Imparare le lingue

Conoscere le lingue è una competenza molto ricercata, considerando che i mercati sono sempre più ampi e anche le piccole aziende hanno contatti con l’estero.Le app per imparare le lingue hanno l’obiettivo di facilitare l’acquisizione di una buona pronuncia attraverso la ripetizione. Tra le più utilizzate c’è Elsa Speak che,grazie all’intelligenza artificiale, fornisce un feedback immediato e propone esercizi specifici per lavorare sui punti deboli. L’App inoltre registra tutto e permette quindi di verificare i miglioramenti nel tempo. L’apprendimento si svolge attraverso lezioni di 10 minuti al giorno che contengono termini dalle pronunce difficili.

Migliorare lo studio

Le app di intelligenza artificiale per lo studio aiutano principalmente a velocizzare l’acquisizione delle informazioni.   Una delle più conosciute è Algor perché, aiutata dall’intelligenza artificiale, consente di attivare diverse modalità per creare mappe concettuali con un metodo che organizza e riassume grandi quantità di dati. Si possono usare per preparare anche gli esami online con università telematiche come Unicusano perché permettono di trasformare testi e foto in mappe concettuali che aiutano a sviscerare meglio anche gli argomenti più ostici. Un supporto molto valido dunque che fa risparmiare tempo e permette di memorizzare le informazioni con maggiore facilità.

Supporto per studiare matematica e fisica

L’intelligenza artificiale si applica anche alle materie scientifiche ed è di grande aiuto per risolvere anche problemi complessi. Tra le app più utilizzate c’è Socratic, che fornisce agli studenti informazioni dettagliate e pertinenti su problemi di matematica, dimostrazioni di fisica e di chimica. Basta scattare la foto di un esercizio da risolvere o fare un domanda per avere immediatamente il responso.

Realizzazione testi: chatGPT

Chat GPT è tra le App di Intelligenza Artificiale più conosciute. Creata anche da Microsoft, è un’applicazione dedicata al linguaggio e alla realizzazione di testi. A dicembre 2023, a quasi un anno dal lancio, ha raggiunto 1,7 miliardi di utenti ed è l’applicazione destinata ad aprire un nuovo capitolo nella gestione e implementazione dell’AI nei più disparati contesti. Il suo funzionamento si basa sull’utilizzo dei prompt, ossia di comandi che rappresentano le informazioni che si desiderano ricevere dallo strumento. Oltre a realizzare testi, è un ottimo alleato per aiutare il ragionamento, per trovare ispirazione e per organizzare i testi in maniera più efficace.

Traduzione di testi in altra lingua

Gli studenti universitari si trovano spesso a dover studiare su testi in altre lingue e questo rallenta lo studio o non dà sicurezze sulla comprensione. Ci sono diverse applicazioni che permettono di tradurre saggi e libri in altra lingua e ridurre così i tempi di studio. Una di queste è Deepl, un traduttore online. Supporta 31 lingue e realizza traduzioni precise e assolutamente affidabili. Risulta inoltre un ottimo supporto per chi studia lingue, perché, grazie a queste traduzioni si può esercitare per migliorare le conoscenze linguistiche. Può infine essere utile anche per tradurre testi dall’italiano in un’altra lingua quando si devono preparare delle tesine in lingua per l’esame.

Migliorare la grammatica

Quando si devono creare delle tesine per l’esame o elaborati scritti, una delle difficoltà potrebbe essere la grammatica. Possono infatti sfuggire delle regole e, se non si ha esperienza, si possono anche avere problemi di stile. Un’app molto interessante è Grammarly. È uno strumento di intelligenza artificiale che funziona come correttore ortografico e grammaticale. Rileva errori di grammatica, corregge l’ortografia e la punteggiatura e lavora anche sullo stile suggerimento dei miglioramenti in base al testo da analizzare. Oltre a realizzare e correggere testi, l’app fornisce anche un feedback con consigli per migliorare la scrittura.