Google Pixel 3 risolto bug per chiamate di emergenza
Google Pixel 3 risolto bug per chiamate di emergenza

Nonostante la serie Google Pixel 3 abbia ormai perso il supporto agli aggiornamenti, ecco che nelle ultime ore gli utenti hanno ricevuto una notifica OTA.

La linea di smartphone Android rilasciata originariamente nel 2018 avrebbe dovuto ricevere il suo ultimo aggiornamento ad ottobre 2021.

Tuttavia il colosso di Mountain View ha promesso che avrebbe eliminato eventuali bug presenti sui Google Pixel 3 e 3 XL.

Proprio negli ultimi giorni la società aveva infatti diffuso un changelog relativo a questo nuovo pacchetto in fase di rilascio, su cui si fa riferimento ad un importante fix per le chiamate di emergenza.

Google Pixel 3 e 3 XL: risolto il problema delle chiamate di emergenza

Si tratta del famoso bug che impedisce ai dispositivi Pixel, inclusi i nuovi Pixel 6 e 6 XL.

Il problema si verifica su un numero limitato di dispositivi, in modo particolare per quelli che hanno Microsoft Teams installata.

Si tratta dei modelli che eseguono Android 10 o versioni successive, quindi non dovrebbero esserci problemi per tutte le versioni precedenti.

Il nuovo aggiornamento rilasciato per Google Pixel 3 e 3 XL verrà rilasciato nel corso di questa settimana ed avrà numero di build SP1A.210812.016.A2.

La correzione verrà inviata anche a Pixel 3a, Pixel 3a XL, Pixel 4, Pixel 4 XL, Pixel 4a, Pixel 4a 5G, Pixel 5, Pixel 5a 5G.

Per quanto riguarda invece Pixel 6 e 6 XL, non dovrebbero ricevere la notifica OTA fino alla fine del mese di gennaio.

Il changelog ufficiale è piuttosto ristretto, infatti contiene solo le classiche ottimizzazioni di sistema e la risoluzione di questo fastidioso ed importante problema.

Se non ricevete la notifica OTA potrete forzare l’aggiornamento effettuando la ricerca automatica attraverso la funzione “Aggiornamento di sistema” presente su Impostazioni, che effettuerà una ricerca manuale sui server.

Ci teniamo ad evidenziare che sarà necessario che lo smartphone abbia la percentuale di batteria superiore all’80% e che sia connesso ad una rete Wi-Fi stabile.