WhatsApp lancia l'anteprima dei messaggi vocali
WhatsApp lancia l'anteprima dei messaggi vocali

WhatsApp continua a introdurre nuove funzionalità nonostante l’anno sia ormai volto al termine.

All’inizio del mese di dicembre il noto servizio di messaggistica istantanea ha iniziato a testare il portafoglio digitale, disponibile in alcuni paesi per scambi rapidi di denaro.

Tra le altre novità vi è anche una nuova funzionalità che permette di nascondere l’ultimo stato agli estranei.

Nelle ultime ore, invece, la società ha iniziato a testare le anteprime dei messaggi vocali.

Messaggi vocali WhatsApp: ecco le anteprime

La nuova funzionalità consente agli utenti di controllare i messaggi vocali registrati ancor prima di inviarli, così da garantire che tutto ciò che è stato detto abbia un senso.

Ciò dovrebbe essere particolarmente utile in una serie di situazioni, basti pensare alle feste di Natale in cui si è bevuto qualche bicchiere di troppo.

Ad ogni modo si tratta di una funzionalità molto utile, che presto sarà disponibile su tutte le piattaforme tra cui: iOS, Android, Windows, MacOS e browser.

WhatsApp ha parecchi aggiornamenti in cantiere, che comprendono funzionalità ancora più interessanti da implementare all’interno della piattaforma.

Secondo quanto riferito, l’applicazione di proprietà di Facebook sta lavorando ad un servizio di trascrizione vocale che potrebbe trasformare le chat in conversazioni vocali a tutti gli effetti.

Già a novembre gli sviluppatori hanno aggiunto la possibilità di mettere in pausa i messaggi vocali, offrendo alle persone un modo utile per affrontare le lunghe conversazioni.

E’ stato sicuramente un lungo anno per WhatsApp in termini di aggiornamenti, basti anche pensare all’arrivo dei messaggi effimeri ed all’accesso multi piattaforma.

Quest’ultimo vi ricordiamo essere ancora in versione Beta, ma accessibile a tutti coloro i quali vogliano provarlo per iniziare a sfruttare il servizio da più dispositivi.

Evidenziamo tuttavia che trattandosi di una versione ancora in fase di test, potrebbe presentare problemi e mal funzionamenti non ancora identificati dagli sviluppatori.