lavoro digitale curriculum

Oggi sono numerosi i giovani che, una volta terminati gli studi, faticano a trovare lavoro. Purtroppo, spesso la laurea non basta per avere la possibilità di un ingresso immediato nel settore professionale, cosa che spinge molti giovani fuori dall’Italia, a caccia di nuove opportunità. Contemporaneamente, tali opportunità si trovano anche nella Penisola, a patto di sfruttare i settori e i canali giusti, come nel caso del digitale.

I 3 modi in cui il digitale può aiutare a trovare lavoro

Curare la propria presenza online: per prima cosa, è importante che un professionista o un esperto in una data materia sia in grado di comunicare le proprie competenze. Lo si può fare curando la propria immagine e la propria presenza online, ad esempio mettendo in piedi un sito web dotato di portfolio e di blog.

Anche i social possono aiutare molto da questo punto di vista, e si fa riferimento soprattutto a piattaforme come LinkedIn, che nascono proprio per fini lavorativi. Naturalmente anche Facebook può diventare uno strumento prezioso per curare la propria presenza online, con una pagina ufficiale e con la partecipazione alle discussioni dei gruppi di settore.

Curare la lettera di presentazione: molto spesso si pensa che il curriculum sia l’unico elemento che conta, quando si spedisce una candidatura. Pur essendo importante e determinante, il CV non è il solo fattore che può fare la differenza. In tal caso si fa riferimento alle lettere di presentazione, che consentono al candidato di raccontarsi, seguendo ad esempio la tecnica dello storytelling.

Il digitale può aiutare perché esistono servizi come CVapp, dove è possibile trovare più di un esempio di lettera di presentazione online a cui ispirarsi per ogni tipo di candidatura. Infine, quest’ultima conta anche perché è la prima cosa che viene letta dal recruiter, quindi serve per attirare la sua attenzione e per stimolare poi la lettura del curriculum vitae.

Conoscere l’azienda e la sua mission: la conoscenza è un’arma indispensabile, specialmente quando ci si trova a dover sostenere un colloquio. Per questo motivo, è sempre il caso di informarsi sull’azienda, sulla sua mission e sui rami di cui si occupa. Questa attenzione premierà il candidato agli occhi dei recruiter, e anche in questo caso Internet può dare una preziosa mano d’aiuto.

Chi si candida per un lavoro, infatti, può informarsi sull’azienda visitando il suo sito web, o frequentando i vari canali social dove sarà possibile trovare diversi contenuti da leggere o guardare. Anche una ricerca su motori come Google può aiutare a reperire quelle informazioni extra assenti nei canali ufficiali, per arricchire ulteriormente le conoscenze del candidato. In questo modo si potranno trovare news relative all’azienda scritte da alcuni giornali oppure delle opinioni lasciate da qualche ex dipendente.

SHARE
Previous articleHuawei P50 Pocket: il pieghevole pronto al lancio
Amante della tecnologia e gestore del sito Wegeek.net ! Seguo le ultime news del settore per riportare ai nostri visitatori tutto in tempo reale.