Telegram a pagamento per chi non volesse più vedere la pubblicità
Telegram a pagamento per chi non volesse più vedere la pubblicità

Mancano ormai poche settimane e Telegram a pagamento diverrà ufficialmente realtà, almeno in una delle sue due modalità di servizio.

La nota piattaforma di messaggistica istantanea ha ufficializzato da alcuni giorni la decisione, attraverso una comunicazione del CEO Pavel Durov.

E’ Telegram Ad Platform il motivo di questa decisione, l’inserimento del programma pubblicitario che la società ha dovuto necessariamente integrare per motivi economici.

L’arrivo delle pubblicità all’interno dell’applicazione spesso però reca disturbo agli utilizzatori, alcuni di questi ne hanno infatti richiesto la possibilità di rimozione.

Telegram a pagamento: perchè?

E’ di certo indimenticabile il grande down di WhatsApp avvenuto alcune settimane fa, evento che ha portato numerosi nuovi utenti al servizio concorrente.

Questo è uno dei motivi che ha portato la decisione di mettere Telegram a pagamento, che permetterebbe alla società di avere server più performanti in grado di gestire elevato traffico.

Di certo un servizio che fino ad oggi è gratuito non permette grandi guadagni alla società, che a fine anno deve riuscire a far quadrare i conti.

Ecco quindi il motivo principale di questa scelta, che a distanza di anni si è resa necessaria.

Telegram a pagamento: cosa cambia?

Con l’arrivo della nuova Ad Platform gli utenti vedranno di tanto in tanto dei messaggi sponsorizzati all’interno dei canali pubblici, quelli di maggior rilievo.

Non saranno quindi all’interno delle chat e gruppi privati, che vivranno in modo trasparente il grande cambiamento in arrivo all’interno della piattaforma.

L’abbonamento Premium permetterà agli utenti di disabilitare le pubblicità, così come potranno farlo gli autori dei canali per non disturbare le letture dei propri utenti.

Riguardo a quest’ultima opzione, però, la società pare stia calcolando le condizioni economiche più adeguate riservate esclusivamente ai Creators.

Telegram a pagamento: quando ed a che costo?

Secondo quando comunicato ufficialmente dal fondatore della società, entro fine Novembre il nuovo piano a pagamento di Telegram sarà attivo.

A dicembre sarà già possibile scegliere tra il piano Free e quello Premium, ma non escludiamo che questa scelta in futuro possa essere adottata anche da WhatsApp.

Nonostante il costo non sia stato reso pubblico, Pavel Durov rassicura tutti affermando che si tratterà di un prezzo basso ed accessibile per tutti.