OnePlus 7 e 7T si aggiornano, addio al fastidioso bug
OnePlus 7 e 7T si aggiornano, addio al fastidioso bug

E’ finalmente arrivato il momento per OnePlus 7 e 7T di ricevere la patch di sicurezza di ottobre, anche se siamo quasi arrivati a novembre.

Purtroppo negli ultimi tempi la società capitanata da Carl Pei ha allentano la presa con gli aggiornamenti, arrivando spesso in ritardo per i suoi top di gamma.

Tuttavia è molto atteso il pacchetto rilasciato questo mese per i modelli di precedenti generazioni, in quanto va a risolvere un bug decisamente fastidioso.

OnePlus 7 e 7T si aggiornano con le patch di Ottobre

L’aggiornamento OxygenOS 11.0.4.1 non è particolarmente corposo in termini di changelog ufficiale, ma risolve il problema della visualizzazione ritardata delle chiamate in arrivo.

Finalmente non sarà più necessario attendere qualche secondo prima di poter rispondere ad una telefonata, cosa che sempre accadeva su OnePlus 7 e 7T negli ultimi tempi.

Il registro delle modifiche include anche la classica voce “Stabilità del sistema migliorata”, ma ciò non significa che vi saranno grandi cambiamenti nell’utilizzo quotidiano.

Se siete ancora possessori di OnePlus 7 e 7T potreste essere in grado di scaricare l’aggiornamento nel breve periodo.

La società produttrice sta implementando il rilascio via OTA in queste ore, quindi alcuni potrebbero ancora non ricevere la notifica.

L’utilizzo di una VPN potrebbe non aiutare a velocizzare il download in quanto l’implementazione non è limitata a nessun paese in particolare.

Tuttavia se siete impazienti di ricevere ed installare il nuovo pacchetto OxygenOS 11.9.4.1 sui vostri OnePlus 7 e 7T potrete forzarne la ricezione.

Basta utilizzare il pacchetto non ufficiale Oxygen Update per effettuare il download OTA più recente.

Oppure, basta provare ad effettuare la ricerca manuale dell’aggiornamento attraverso le Impostazioni del sistema operativo Android.

Sebbene questa non sia una major release, vi farà piacere sapere che la casa cinese ha in programma il rilascio di Android 12 anche per questi modelli.

Data la storia dell’azienda però, è probabile che questo non arrivi prima della fine del 2021 in via ufficiale.

Molti inoltre non saranno contenti di tale cambiamento, che segnerà il passaggio alla fusione di OxygenOS con ColorOS di Oppo.

SHARE
Previous articleI migliori modelli di cellulari sul mercato
Classe '93. Sistemista informatico e grande appassionato di tutto ciò che abbraccia la tecnologia ed il mondo smart.