TikTok supera Facebook le caratteristiche dell'app
TikTok supera Facebook le caratteristiche dell'app

TikTok nasce nel 2016 sotto il nome di Musical.ly e successivamente divenuta la piattaforma che conosciamo oggi il 2 agosto 2018.

In occasione della pandemia da Covid-19 ha scalato le vette tra le classifiche dei social network più utilizzati, fino ad diventare l’applicazione più scaricata al mondo nel 2020.

Prima anche a Facebook, Instagram e WhatsApp, la nuova piattaforma ha scalzato la società di Mark Zuckerberg su più fronti diverse volte.

Il servizio deve infatti avere a che fare con diverse battaglie, oltre che con Facebook infatti inizialmente vi sono stati scontri anche con gli Stati Uniti.

Donald Trump aveva firmato un ordine esecutivo che metteva al bando il nuovo social network in quanto rappresentava un rischio per la sicurezza nazionale.

Sconfitto Trump in fase di elezioni, la piattaforma è tornata online nel grande continente grazie a Biden.

Sono inoltre numerose le volte in cui la nuova piattaforma si è trovata sotto i riflettori del garante della privacy, ciò a causa di diversi fatti di cronaca che hanno visto protagonisti i giovani utenti.

TikTok: le caratteristiche che portano al successo

Forse è proprio la sua semplicità ad aver permesso alla nuova piattaforma di superare Facebook e tutti i suoi servizi durante la pandemia da Covid-19.

Se infatti Facebook ed Instagram propongono principalmente contenuti che dipendono dalle condivisioni dei nostri followers, TikTok pensa in modo differente.

Il funzionamento di base infatti non prevede la presenza di post, foto o contenuti particolari ma soltanto la pubblicazione di brevi video.

Un utente iscritto alla nuova piattaforma può anche non avere following, ma l’algoritmo sviluppato per TikTok nel corso del tempo sarà in grado di capire le preferenze dell’utilizzatore.

Più tempo un utente trascorre a guardare un video, più l’algoritmo della piattaforma proporrà lo stesso tipo di contenuti.

Questo probabilmente è il motivo che ha portato TikTok al successo.

Un utente a cui vengono proposti continuamente brevi contenuti video in linea con i propri interessi continuerà a guardarli, passando quindi più tempo sulla piattaforma rispetto ai classici social network.

Non è inoltre da trascurare la facilità con cui è possibile editare e condividere contenuti. Attraverso l’interfaccia dello smartphone è infatti possibile applicare effetti, tagli e ritocchi ai video registrati e successivamente postarli su TikTok.

Ciò invece non è possibile su Facebook ed Instagram, che non forniscono strumenti adeguati per semplificare queste operazioni agli utenti di ogni categoria.

TikTok ed il successo di Khaby Lame

E’ bastato meno di un anno a rendere il noto Khaby Lame (@khaby.lame) a rendere il noto personaggio come il Tiktoker più seguito in Europa e secondo al mondo per numero di seguaci.

Ben 100 milioni di followers seguono il noto personaggio sulla nuova piattaforma, che con delle semplici idee per i suoi video è riuscito ad ottenere l’interesse di un vasto pubblico.

Video semplici senza alcuna parola, dove Khaby fa riferimento a contenuti pubblicati per mostrarli come vengono realmente trattati nella vita di tutti i giorni.

La sua espressione ironica ma seriosa ha fatto si che il suo stile potesse diventare unico ed inimitabile.

Probabilmente il noto personaggio ha saputo sfruttare al meglio le potenzialità del nuovo social network e portato sulla piattaforma numerose centinaia di nuovi utenti.