Spesso e volentieri si sente parlare, in ambito industriale, dei rivetti. Ebbene, si tratta molto semplicemente di strumenti che tornano decisamente utili e pratici per trovare una soluzione in un gran numero di situazioni, ma che devono essere impiegati con la massima attenzione e prudenza.

I rivetti non sono altro che degli elementi di fissaggio che vanno a usare la pressione per poter essere stabili e applicati in maniera resistente e sicura. Cerchiamo di capire quando sono la soluzione migliore per poter essere utilizzati e anche come farlo in modo protetto: d’altro canto, se siete alla ricerca di un portale dove poterli acquistare online, su https://eshop.wuerth.it/Categorie-di-prodotti/Rivetti/31143513.cyid/3114.cgid/it/IT/EUR/ potrete trovare un’ampia gamma e varietà di soluzioni.

Come vanno sfruttati i rivetti

In certi casi, in cui è previsto il fissaggio di alcuni elementi direttamente sul metallo, ecco che le tradizionali e classiche viti a filettature, con il passare del tempo, possono avere a che fare con un problema molto diffuso, ovvero quello di allentarsi, senza che si riesca in seguito a stringerle e riportare la situazione alla normalità.

Ecco, in tutti questi casi, entrano in gioco i rivetti. Si tratta di una soluzione particolarmente utile e che permette di risolvere ogni tipo di problematica. I rivetti possono essere sfruttati in due modalità differenti. La prima è quella mediante l’uso di una tradizionale rivettatrice a mano, oppure si può pensare di sfruttare una modalità differente della medesima rivettatrice, che funziona ad aria oppure tramite l’elettricità.

Dal punto di vista del fai da te, quindi, uno dei consigli migliori da seguire è quello di avere sempre a disposizione in casa una rivettatrice a mano all’interno della cassetta degli attrezzi. Nel caso in cui l’impiego dei rivetti sia a livello professionale, quindi lo si fa per lavoro, ecco che è molto più indicato puntare su un modello ad aria piuttosto che su una rivettatrice elettrica. In questo modo, c’è la possibilità di realizzare un lavoro molto più preciso, e al contempo ridurre non solamente i tempi di intervento, ma pure la fatica che si deve fare.

Qualora ci fosse la necessità di provvedere al fissaggio di una piastra con degli anelli per quanto riguarda le chiavi, ecco che i rivetti possono tornare più che utili. È fondamentale, però, accertarsi di un aspetto, ovvero considerare sempre la presenza di appositi fori, che devono avere il medesimo diametro dei rivetti su tutti gli elementi che devono essere oggetto del fissaggio.

Tramite il modello a mano di rivettatrice, ecco che serve lavorare mettendo in conto di fare forza, altrimenti l’elemento che deve essere fissato non riesce ad acquisire quella stabilità necessaria per rimanere in sicurezza.

Consigli utili per l’uso dei rivetti

Il chiodo presente si può considerare come la componente tirante che, dopo aver provveduto a piegare il medesimo rivetto, va a rompersi in via del tutto automatica. Di conseguenza, un altro suggerimento particolarmente utile e importante da seguire è certamente quello di cercare di lavorare sempre in un ambiente protetto e sicuro.

Proprio per questo motivo, per evitare di farsi male nell’applicazione del rivetto, la cosa migliore da fare è quella di optare per indossare degli specifici guanti, piuttosto che per usare degli occhiali protettivi. In questo modo, si va a scongiurare, o quantomeno si fa adeguata prevenzione, nei confronti degli infortuni che possono andare a colpire non solamente le mani, ma anche gli occhi. In effetti, può capitare, e non è poi così infrequente, che il chiodo schizzi fuori a grande velocità nel momento in cui va a spezzarsi. Ecco spiegato il motivo per cui, in tutti questi casi, si rischia veramente di essere colpiti, magari anche in un occhio e poi avere delle conseguenze particolarmente gravi. Di qui il consiglio di usare sempre degli occhiali protettivi da lavoro.