Xiaomi Mi 11T Pro ricarica rapida sicura per la batteria
Xiaomi Mi 11T Pro ricarica rapida sicura per la batteria

Mancano pochi giorni alla presentazione ufficiale del nuovo Xiaomi Mi 11T Pro, la nuova serie top di gamma del colosso cinese che racchiude tutte le nuove tecnologie sviluppate nel corso degli ultimi mesi dalla stessa azienda.

In particolare sarà la funzione HyperCharge a spiccare in fase di presentazione, quella che permetterà al dispositivi di caricare a velocità mai viste.

Il carica batteria in dotazione di Xiaomi Mi 11T Pro sarà da 120 W, un enorme aumento di potenza rispetto ai top di gamma dello scorso anno che invece vengono provvisti di caricatori da 55 W.

Il pensiero comune riguarda la longevità della batteria a causa di questa ricarica così rapida, spesso infatti gli smartphone Android dotati di queste tecnologie non vantano batterie durevoli nel tempo.

Tuttavia è proprio uno dei responsabili della società cinese a confermare gli sforzi tecnologici attuali dall’azienda, che è riuscita a sviluppare una ricarica rapida in grado di non rovinare la batteria del dispositivo.

Xiaomi Mi 11T Pro: i segreti della batteria

Viene utilizzata una batteria a doppia cella, un pò come avere due serbatoi separati su un auto.

In parole povere le due celle vengono riempite contemporaneamente, così da garantire delle velocità di caricamento adeguate per ognuna.

Quindi la ricarica ultra rapida è solo apparente, in quanto le due celle della batteria saranno ricaricate in modo standard evitando quindi ogni danno di sorta.

Per mantenere una velocità di ricarica ottimale, inoltre, sono stati integrati dei sistemi di monitoraggio termico per garantire a Xiaomi Mi 11T Pro di mantenere delle temperature basse durante il processo di ricarica rapida.

Quali sono quindi i lati negativi di tutto ciò? Fondamentalmente nessuno, almeno per lo smartphone Android.

Il carica batteria avrà un assorbimento di potenza leggermente più alto rispetto a quelli forniti su altri smartphone, tuttavia consentirà tempi di azione più brevi bilanciando quindi i consumi.