Home Smartphone WhatsApp da iPhone a Android, ma solo per alcuni

WhatsApp da iPhone a Android, ma solo per alcuni

0
WhatsApp da iPhone a Android ma solo per alcuni
WhatsApp da iPhone a Android ma solo per alcuni

Secondo una dichiarazione rilasciata poche ore fa dal noto gestore di messaggistica istantanea, sembra stia iniziando ad arrivare su alcuni dispositivi la funzione che permette il backup WhatsApp da iPhone a Android.

Questa migrazione avverrà senza che i dati vengano inviati ai server della piattaforma di messaggistica, ma conterrà comunque tutto ciò che riguarda le conversazioni: messaggi vocali, allegati, foto e video.

Tra i primi smartphone a ricevere la funzione di backup da iPhone a Android saranno i dispositivi Samsung Galaxy con a bordo Android 10 e versioni successive.

Non arrabbiatevi troppo se avete Android 10 sul vostro dispositivo, ma questo non è un Samsung. La società afferma infatti che questa funzione verrà in seguito estesa a tutti gli altri produttori.

Backup WhatsApp da iPhone a Android: esclusiva Samsung per il momento

Non dovrebbe sorprendere questo annuncio, infatti già lo scorso mese nel periodo della presentazione di Samsung Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 sono stati pubblicati alcuni tweet di WhatsApp che parlavano di questa opportunità.

La società spiega che appena l’utente sarà pronto ad effettuare la configurazione del nuovo smartphone Android, direttamente attraverso l’interfaccia di sistema vi sarà la possibilità di trasferire in modo sicuro le chat dal vecchio telefono.

Basterà avere un cavo da USB-C a Lightning ed avere sul telefono Android l’applicazione Samsung SmartSwtich in versione 3.7.22.1 o successiva. Per quanto riguarda WhatsApp, su iPhone sarà necessaria la versione 2.21.160.17 o successiva, mentre su Android la 2.21.16.20 o successiva.

Quindi, basta collegare tra loro i due smartphone e visualizzare con la camera il codice QR di WhatsApp sul telefono sorgente per avviare il processo di Backup WhatsApp da iPhone a Android.

Ci teniamo ad evidenziare che la nota app di messaggistica istantanea non avrà alcun accesso ai dati che vengono trasferiti, non si passa attraverso il cloud mantenendo la massima sicurezza.

Insomma, sembra che finalmente a distanza di anni la funzione che molti stavamo aspettando sia finalmente arrivata. Sebbene sia ancora con qualche limitazione, presto non sarà necessario perdere le conversazioni nel caso in cui l’utente decida di cambiare smartphone e passare da iPhone ad Android o viceversa.