marketing sanitario

L’importanza di una strategia di marketing efficiente e ben strutturata è oggigiorno innegabile, per qualsiasi tipologia di business desideri rendersi visibile online e raggiungere il successo. Medici e professionisti del settore sanitario non fanno eccezione a questa regola: per costruire un’attività sanitaria valida, conosciuta e dalla solida reputazione, è imprescindibile dedicarsi alla costruzione di una strategia per il marketing sanitario mirata.

Sono ormai molti i medici ad aver capito l‘importanza di una buona comunicazione online, mentre altri ancora non comprendono appieno l’importanza di una corretta promozione sanitaria, fondamentale sia per far conoscere le loro attività sia per fornire un valido servizio ai pazienti in cerca di specialisti ed informazioni di valore.

Il web marketing sanitario è proprio il ramo del marketing che si occupa di supportare cliniche, dottori e chiunque operi nella sanità nella più performante diffusione della loro esperienza e competenza. Come fare quindi per intercettare i pazienti interessati ai propri servizi e comunicare con loro in modo efficace? Ecco le migliori strategie di marketing sanitario da utilizzare.

Quali strategie per il marketing sanitario?

È ormai una prassi comune rivolgersi ad internet ed ai comuni motori di ricerca come Google per soddisfare le proprie esigenze informative. Quando gli utenti del web hanno necessità di reperire informazioni di carattere sanitario o trovare il miglior medico specialista per la loro patologia non esitano ad utilizzare gli stessi canali di ricerca.

Il marketing sanitario, anche detto healthcare marketing, ha proprio l’obiettivo di guidare i pazienti online verso le notizie più professionali, le migliori cliniche ed i medici più qualificati per i loro bisogni. Come? Rendendo questi ultimi visibili in rete, ben posizionati sui search engine e facili da trovare: gli stessi principi utilizzati insomma dal marketing tradizionale, con la differenza che il marketing medico deve necessariamente avere uno spiccato lato umano.

Ben lontano dal vendere normali prodotti o servizi, le strategie di marketing medico hanno il compito di supportare i pazienti nelle loro più delicate scelte sanitarie. Come raggiungere quindi il pubblico con tattiche di digital marketing mirate?

Curare il proprio sito web

Il primo passo che uno specialista o una clinica sanitaria dovrebbero compiere prima di affacciarsi sul web è definire con chiarezza la loro offerta e le loro specializzazioni. A che audience desiderano rivolgersi comunicando online? Quali sono i loro punti di forza peculiari?

È proprio su questi aspetti chiave che va costruita tutta la comunicazione online, a partire dal sito web professionale dello specialista o dell’istituto. Un sito web vincente deve essere curato nei minimi dettagli, facilmente fruibile e navigabile in maniera veloce ed intuitiva. Deve inoltre essere responsive, ossia ottimizzato per la visualizzazione da dispositivi mobili come smartphones o tablets.

I contenuti del sito devono inoltre essere chiari, affidabili e di semplice comprensione per un pubblico non esperto. Testi, articoli di blog, video pillole ed ogni altra informazione inserita sullo spazio web, dev’essere creata tenendo a mente che i pazienti in cerca di aiuto non posseggono conoscenze specialistiche, bensì hanno solamente bisogno di una semplice risposta ai dubbi medici che li preoccupano.

Fondamentale per una strategia di marketing sanitario completa, la cura meticolosa della SEO, ossia la Search Engine Optimization: quell’insieme di attività indispensabili per posizionare al meglio un sito web nella pagina dei risultati dei motori di ricerca e conquistare così più visibilità e traffico web.

Usare una strategia multicanale

Non sono solamente i motori di ricerca ad essere oggetto di attenzioni quando gli utenti in rete cercano le notizie di cui necessitano: spesso consultano più piattaforme nella loro ricerca di informazioni mediche, come ad esempio i social media. Fondamentale quindi è essere presenti ovunque i potenziali pazienti lo siano, con una ben studiata strategia multicanale.

I social network sono quindi parte integrante di una buona strategia di marketing sanitario, poiché consentono di diversificare la comunicazione creando profili social professionali in cui inserire news di interesse, informazioni sulla propria attività, novità, dietro le quinte, spiegazioni su procedure e operazioni, offerte ed ogni altro contenuti coinvolgente per i follower.

Un ottimo suggerimento è poi quello di sfruttare le testimonianze positive dei pazienti soddisfatti, per convincere quelli potenzialmente interessati della propria esperienza consolidata. Da non sottovalutare inoltre è l’advertising possibile sulle piattaforme social, come Facebook o Instagram, che consentono di lanciare campagne di comunicazione a pagamento con pubblici altamente segmentati per dettagli socio-demografici, professione, sesso, età, posizione geografica e molto altro.

Sfruttare l’advertising di Google

Oltre a creare ads sui social, è buona norma sfruttare a proprio vantaggio un altro potente strumento di advertising, ossia Google Ads, la piattaforma di promozione messa a disposizione da Google. Con campagne cosiddette PPC (ossia Pay Per Click) è possibile infatti posizionare i propri annunci nelle posizioni più prominenti di Google, proprio nel momento in cui gli utenti immettono nella barra di ricerca parole chiave relative al business sanitario di cui ci si occupa.

Una buona strategia di email marketing ed un monitoraggio costante del passaparola e della propria reputazione online completano infine l’elenco delle migliori strategie di marketing sanitario applicabili a chi opera nel settore medico.