formazione

Il mercato del lavoro attuale pone molte barriere all’ingresso e per trovare il proprio spazio è necessario dimostrare di avere competenze speciali che poche altre persone sono in grado di offrire. Il lavoro generico di “manovalanza” è sempre più affidato all’automazione e ciò che le aziende chiedono ai candidati alla ricerca di un posto di lavoro è “specializzazione”. Conoscenza e competenze approfondite nell’ambito di un ben definito settore, magari molto ristretto, ma che effettivamente è quello che interessa all’azienda. Nascono così i corsi di alta formazione post diploma organizzati da Istituti Tecnici Superiori come alternativa più mirata di un percorso universitario completo. Si tratta di formazione indirizzata a chi ha già conseguito un diploma e intende conseguire competenze tecniche molto specifiche in un determinato settore attraverso un percorso di studi della durata di uno o più anni al termine del quale viene rilasciato un diploma di tecnico superiore riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Lo stretto legame tra formazione tecnica superiore e opportunità di lavoro

Questi corsi vengono strutturati e forniti sulla base delle esigenze che le aziende hanno e che le spingono a cercare nel mercato del lavoro. Quello che viene fatto è intercettare quello che le imprese si aspettano di trovare nel loro candidato modello e realizzare un percorso formativo mirato ad acquisire quelle conoscenze di livello superiore utili a farsi strada in maniera decisa nel mondo del lavoro. Come è facilmente intuibile, i corsi di alta formazione con il loro approccio concreto e tecnico nascono già orientanti al lavoro. Questi corsi non prevedono solo studio teorico ed esami ma anche diverse ore di stage e tirocinio per mettere in pratica sul campo quanto appreso ed essere immediatamente introdotti in una prospettiva occupazionale.

I lavori del futuro

Dando uno sguardo all’offerta formativa di Istituti Tecnici Superiori come la Fondazione Jobsacademy ci si rende conto immediatamente che l’ambito formativo è riconducibile essenzialmente a due settori quello aziendale e del marketing da un lato e quello digitale e informatico dall’altro. In un’economia estremamente concorrenziale sotto tutti i punti di vista la capacità di portare avanti un progetto imprenditoriale di successo è spesso affidata a persone in grado di mettere a frutto nel migliore dei modi principi e tecniche di marketing che hanno alle spalle il lavoro di studio e di ricerca di molte persone. Si tratta di conoscenze che non possono essere acquisite alla buona, ma sono necessari percorsi formativi riconosciuti e accreditatati in grado di fornire sia un titolo valido e autorevole sia effettive competenze da poter metter in campo nel mondo del business.

Un discorso del tutto analogo può essere fatto nell’ambito del settore più propriamente tecnologico e informatico. Qui le opportunità sono veramente tantissime dal momento che i processi di trasformazione digitale stanno coinvolgendo un po’ tutte le imprese e da più parti di sente parlare di industria 4.0, un nuovo modo di concepire tanto l’amministrazione dell’azienda quanto i suoi stessi processi produttivi alla luce di innovazioni tecnologiche come intelligenza artificiale, Internet delle cose, web app, modellazione stampa 3D ecc.

L’importanza di una formazione seria e pragmatica

In questo ambito le opportunità di apprendimento e, successivamente di lavoro, sono molto numerose e destinate ad aumentare nel tempo, per questo è importante scegliere enti formativi in grado non solo di fornire un titolo ma che siano effettivamente in grado di dare ai propri studenti un’offerta didattica di eccellenza.

Spesso alla conclusione di un percorso di studi di diploma o dl laurea si è di fatto del tutto impreparati dal punto di vista pratico all’effettivo lavoro che si è chiamati a svolgere. Nei corsi di alta formazione post diploma questo non avviene: alla migliore istruzione tecnica in uno specifico settore si accompagna un congruo numero di ore di “pratica” in modo da non arrivare spaesati sul mercato del lavoro ma pienamente consapevoli del settore e dei propri mezzi.