smartphone

Il 2019 è stato probabilmente l’anno più importante per quanto riguarda la diffusione dei dispositivi mobili in ambito gaming. È chiaro che la popolarità sempre maggiore che è stata raggiunta da parte di giochi come Fortnite e PUBG Mobile non ha fatto altro che favorire questa tendenza e l’intero movimento dell’industria del gaming. E ha portato all’insorgere di format per il gaming innovativi, come ad esempio Lady eSports.

Un ottimo esempio di come gli smartphone siano sempre di più il mezzo con cui giocare e divertirsi in ambito digitale è rappresentato dal settore dei casinò online, che sta seguendo una tendenza sempre più in aumento ormai da diversi anni. Gli utenti possono trovare sul portale casino-europa.net, così come in tantissime altre piattaforme, una serie di giochi veramente impressionante, oltre che un’ampia rivisitazione di titoli classici, riproposti in una chiave molto più moderna e coinvolgente. L’impressione è che l’esperienza di gioco sempre più totale e l’accessibilità da mobile stiano trascinando il mondo dei giochi online in un vortice davvero d’oro.

Crescono le vendite di smartphone per il gaming

Proprio per questa ragione, aumenta in maniera considerevole il numero di persone che opta, in fase di acquisto, non per uno smartphone normale, quanto piuttosto per un modello dedicato per il gaming. Anche per via del fatto che ci sono sempre più giochi che vengono proposti per il download da app: uno di quelli che ha ottenuto più successo negli ultimi anni è certamente Super Mario Run Nintendo.

 Così, emergono i principali requisiti legati alla scelta del telefono più adatto: uno degli aspetti da considerare molto meglio è sicuramente quello relativo al tipo di gioco con cui avete in mente di divertirvi.

Prima di capire il dispositivo su cui puntare, quindi, è meglio capire quali siano i giochi con cui lo sfrutterete. Il fatto di dover giocare su uno schermo touch screen, spesso, non comporta un’esperienza di gioco perfetta, in modo particolare nel caso in cui la vostra intenzione sia quella di cimentarvi con dei giochi che fanno parte della categoria sparatutto, come ad esempio PUBG.

Ci sono diversi device dedicati al gaming che comprendono anche un buon elenco di interessanti accessori, come ad esempio un controller piuttosto che un D-pad, che consentono di migliorare in modo sensibile la propria esperienza di gioco. Uno degli smartphone per il gaming migliori da questo punto di vista è senz’altro l’Asus ROG Phone, che può vantare su un supporto che consente di applicare il device ad uno schermo di maggiori dimensioni.

Gli aspetti principali da valutare in fase di acquisto

Uno dei fattori che possono fare la differenza in fase di valutazione è sicuramente la batteria, che deve sempre avere una durata piuttosto lunga. È chiaro che giocando direttamente sul telefono, la batteria tenderà ad esaurirsi in maniera decisamente più veloce: quindi, servono dispositivi mobili dotati di batterie più capienti. Ad esempio, il Razer Phone 2 può contare su una batteria da ben 4000mAh, in grado di offrire un buon livello di autonomia.

Bene approfondire anche il discorso legato al sistema di raffreddamento. Durante l’esperienza di gioco da mobile, è chiaro che lo smartphone tende a disperdere un quantitativo sempre più alto di calore e tutto questo può condizionare le prestazioni finali.

Di conseguenza, un ottimo smartphone per il gaming deve poter contare su un meccanismo di raffreddamento particolarmente efficiente, in grado di garantire un buon equilibrio tra tenere sotto controllo il surriscaldamento e offrire delle performance comunque stabili. Uno degli smartphone migliori è rappresentato dall’Asus ROG che, da questo punto di vista, è davvero una garanzia. Sì, perché può contare su un sistema di raffreddamento molto potente che va a sfruttare la camera di vapore, oltre che un ventilatore esterno che si può applicare sulla parte posteriore del device.

Altri due fattori da considerare sono la memoria e le dimensioni dello schermo. I dispositivi legati al gaming, nella maggior parte dei casi, possono contare su una memoria pari a 6-8 GB di RAM: se volete un consiglio, mai scendere sotto tale soglia. Lo spazio di immagazzinamento, invece, non dovrebbe mai essere inferiore a 128 GB, ma spesso e volentieri è meglio puntare su uno smartphone da 512 GB. Occhio anche alle dimensioni del display: meglio optare per schermi da quantomeno 5.5 pollici, con un rapporto di 18:9.