riparazione smartphone

Negli ultimi anni, il mercato dei cellulari intelligenti, da qui il nome smart-phone, ha conosciuto un vero e proprio boom; l’Italia, ad esempio, è uno dei paesi con il maggior numero di cellulari per abitante.

Il successo di questo strumento, ormai indispensabile, è legato alla sua capacità di poter essere utile in qualsiasi momento della giornata e per qualsiasi necessità.

Grazie al progresso tecnologico, infatti, possiamo scrivere a un amico dall’altra parte del mondo, immortalare un tramonto magnifico e trovare un ottimo ristorante dove cenare… tutto nel palmo della nostra mano!

Andando indietro negli anni, ma neanche troppo, tutto questo sembrava impossibile.

Ecco che il cellulare, da semplice strumento per chiamare o mandare messaggi,, è diventato un vero e proprio oggetto di culto, uno status symbol.

Tutta questa tecnologia ha fatto in modo che, ovviamente, i costi salissero vertiginosamente.

I modelli di punta, veri e propri concentrati d’ingegneria, superano ormai tranquillamente i mille euro di spesa.

Capisci bene che, con cifre del genere, diventa impensabile per le persone comuni sostituire il con molta frequenza il proprio smartphone, a meno che non si tratti di veri e propri appassionati (ma qui siamo in un’altra categoria).

Diventa allora necessario trovare centri di fiducia cui affidarsi per effettuare la manutenzione necessaria e, nel caso, anche la riparazione o sostituzione di alcune componenti.

Ecco che, negli ultimi anni, si è sviluppata una nuova figura lavorativa: il tecnico qualificato nella riparazione di smartphone e cellulari.

Per capire meglio di cosa si occupa e come diventarlo continua a leggere!

Tecnico qualificato nella riparazione smartphone: chi è?

Il tecnico qualificato nella riparazione di smartphone, o notebook, è il fiore all’occhiello di qualsiasi centro di riparazione o assistenza tecnica.

Si tratta di una persona che ha seguito corsi specifici che insegnano a intervenire su tutte le problematiche, risolvibili, che possono riguardare i nostri telefoni.

Partiamo da interventi di riparazione semplici, come la sostituzione di uno schermo, per arrivare fino alla diagnosi avanzata dei problemi riguardanti le componenti interne allo smartphone, ad esempio quelli a carico della scheda madre.

Un vero e proprio medico dello smartphone!

Raggiungere un livello così alto di preparazione richiedere tanta passione per la materia,  tanto studio e ancora più pratica.

Per diventarlo è consigliato frequentare dei corsi di preparazione specifica; capisci bene, infatti, che iniziare a smontare telefoni di amici per sperimentare potrebbe essere un problema, soprattutto considerando il costo che queste apparecchiature hanno raggiunto.

Ecco che partecipare a lezioni in aula in cui essere seguiti da esperti della materia, sia per la parte teorica sia per quella pratica, può essere davvero un vantaggio e permetterti di risparmiare tanto tempo nel tuo percorso di formazione.

Sono nate, nel tempo, diverse scuole di formazione che propongono corsi di preparazione in questo ambito, ma bisogna prestare attenzione perché, molto spesso, non è tutto oro quel che luccica.

La differenza, infatti, la fanno proprio insegnanti, metodi d’insegnamento e specificità della scuola.

Dovendo comprare del buon pane, preferiresti andare da un panettiere o da un gelataio che ha anche due pagnotte messe in vetrina?

Credo che, a occhi chiusi, sceglieresti la prima opzione!

Ecco che con le scuole di formazione bisogna applicare lo stesso ragionamento, per cui il prossimo paragrafo ti darà un aiuto per trovare la migliore per te.

Corsi tecnico riparazione smartphone: come scegliere il migliore

Come abbiamo detto sopra, vista la grande quantità di scuole di formazione è complicato riuscire a orientarsi nella maniera corretta.

Ecco che abbiamo sintetizzato alcuni punti che ti aiuteranno a scegliere.

  • Gli insegnanti devono lavorare in questo campo: diffida da coloro che insegnano solo senza applicare nel quotidiano; per raggiungere l’eccellenza la teoria non basta, ci vuole tanta pratica;
  • Programma: nella presentazione del corso, oltre alla parte teorica fondamentale, sono previsti anche momento di pratica supervisionata dai docenti per mettere subito alla prova i concetti appena visti?
  • Numero di partecipanti: i corsi con molti iscritti fanno bene solo alle tasche degli organizzatori. È necessario che i docenti possano interagire direttamente con tutti gli allievi, altrimenti si perde di qualità soprattutto durante le esercitazioni pratiche.

Questi sono i punti principali per individuare il miglior corso di riparazione smartphone e cellulari.

Con questa informazioni saprai sicuramente fare la scelta migliore per te e ottenere il meglio dal tuo investimento.