Tra le minacce informatiche, su scala globale, diminuiscono gli attacchi ransomware mentre aumentano i miner di criptovalute che vengono installati sui computer delle vittime a loro insaputa. Questo è quanto emerso, tra l’altro, dal Microsoft Security Intelligence Report, il Rapporto della società di Redmond che è giunto alla sua 24-esima edizione.

Phishing resta il metodo di attacco informatico preferito dai cyber criminali

Per quel che riguarda invece il metodo di attacco informatico preferito dai criminali nel mondo digitale, il phishing svetta con un incremento percentuale che, nel periodo da gennaio a dicembre del 2018, è stato pari al 250%.

Nel rilasciare il 24-esimo Microsoft Security Intelligence Report, inoltre, la società di Redmond ha annunciato due nuovi servizi per aiutare le divisioni delle aziende che si occupano della sicurezza.

Si tratta, nello specifico, di Microsoft Azure Sentinel e Microsoft Threat Experts, due servizi per la protezione dalle minacce informatiche sfruttando non solo i servizi Cloud, ma anche l’Intelligenza Artificiale ed il Machine Learning.

Le dichiarazioni di Carlo Mauceli, National Digital Officer di Microsoft Italia

‘Il mondo soffre una carenza diffusa di esperti di sicurezza: si prevede, infatti, che entro il 2021 saranno 3,5 milioni i professionisti di cybersecurity mancanti’. Questo è quanto, tra l’altro, ha dichiarato Carlo Mauceli, National Digital Officer di Microsoft Italia, nell’aggiungere che ‘il panorama delle minacce è in costante evoluzione e i cyber criminali si adattano rapidamente al progresso delle tecnologie di difesa’, e che di conseguenza ‘il Cloud svolge un ruolo fondamentale, offrendo la potenza di calcolo, la velocità e la scalabilità necessarie per contrastare le minacce in continua trasformazione’.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + diciassette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.