Sicurezza Facebook di nuovo a rischio, un bug spalanca porte a foto private
Sicurezza Facebook di nuovo a rischio, un bug spalanca porte a foto private

A causa di un bug, su Facebook, nel periodo tra il 13 ed il 25 settembre scorso, le foto private di milioni di utenti sono rimaste a disposizione delle aziende nel momento in cui sono state scaricate applicazioni di terze parti.

Nuove grane per Facebook su sicurezza e privacy nell’uso del social network

In genere quando su Facebook si autorizza un’applicazione esterna le uniche foto accessibili sono quelle della timeline, ma a causa della presenza del bug sarebbero rimaste esposte non solo le foto condivise su Marketplace e su Facebook Stories, ma anche quelle che gli utenti hanno prima caricato, ma che poi in un secondo momento hanno deciso di non condividere in accordo con quanto è stato riportato dal sito Internet del TGCom24.

Gli utenti Facebook potenzialmente interessati a questo malfunzionamento sarebbero ben 6,8 milioni con i vertici della società che al riguardo si sono già scusati. ‘Ci dispiace che sia successo’, ha non a caso dichiarato Tomer Bar che è il direttore della progettazione della società dell’omonimo social network.

Facebook rischia ora una pesante multa?

In accordo con quanto è stato riportato dal sito Internet specializzato TechCrunch, il bug dopo essere stato scoperto non è stato reso noto ed è stato poi risolto lo scorso 25 settembre.

Ora resta da vedere, riporta LaStampa.it, se la società Facebook Inc., a seguito di una possibile violazione delle nuove regole del Gdpr, rischia una multa salata proprio per non aver rivelato la falla entro un termine massimo di 72 ore dalla sua scoperta. La sanzione può arrivare fino a 20 milioni di euro oppure al 4% dei ricavi annui globali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.