Facebook, Instagram e Snapchat: uso limitato dei social farebbe sentire meno soli
Facebook, Instagram e Facebook, Instagram e Snapchat: uso limitato dei social farebbe sentire meno soli: uso limitato dei social farebbe sentire meno soli

In Italia, per quel che riguarda le strategie multicanale di assistenza ai clienti bancari, gli istituti di credito hanno ulteriormente potenziato i servizi non solo via telefono e posta elettronica, ma anche quelli con i social media e con le chat.

Contact Center Bancari, i dati di ABI Lab

In base ai dati che sono stati rilevati dall’Osservatorio sui Contact Center Bancari condotto da ABI Lab e dall’Ufficio Analisi Gestionali dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI), infatti, nell’ultimo anno c’è stata una crescita del 3% degli operatori dei contact center bancari che, rispetto al 2008, sono addirittura raddoppiati.

Nel dettaglio, attualmente gli operatori dei Contact Center Bancari sono all’incirca 3.300, dei quali 633, pari al 21,5% del totale, sono entrati in servizio l’anno scorso per rispondere alle richieste dei clienti.

Identikit operatore call center banche, la maggioranza è donna

Gli operatori dei contact center bancari, con una maggioranza di donne pari al 56%, ha un’età media pari a 40 anni ed un elevato grado di istruzione. Circa la metà degli operatori, riporta altresì l’ABI con una nota, è infatti in possesso di una laurea o comunque sta per completare gli studi universitari.

Le competenze, da parte degli operatori, vengono acquisite seguendo, per una durata pari a circa tre settimane, degli appositi percorsi di apprendimento tra formazione, lezioni in aula ed affiancamento. In più, per circa 10 giorni l’anno gli operatori sono poi chiamati alla formazione ricorrente.

I dipendenti bancari che lavorano nei contact center, inoltre, dopo una media di circa 3,5 anni, e dopo aver arricchito le proprie competenze professionali, proseguono il loro percorso lavorativo presso altre strutture degli istituti di credito.