Rimborso canone Tv, Agenzia Entrate segnala nuovi tentativi di phishing
Rimborso canone Tv, Agenzia Entrate segnala nuovi tentativi di phishing

Il Fisco non invia ai contribuenti comunicazioni per posta elettronica in merito a rimborsi fiscali ed a restituzioni di tributi. A farlo presente è stata l’Agenzia delle Entrate nel precisare come le modalità corrette, finalizzate ai rimborsi fiscali, o comunque alla restituzione di tributi non dovuti, siano presenti e consultabili sul sito Internet dell’Amministrazione finanziaria dello Stato.

La truffa del falso rimborso abbonamento Rai

La nuova mail di phishing che è stata segnalata dal Fisco ha come oggetto ‘Re: Rimborso Rai – A8005W‘. Nel messaggio viene annunciato un rimborso parziale della tassa di possesso del televisore, ovverosia del cosiddetto abbonamento Rai, ma in realtà trattasi in tutto e per tutto di un tentativo di truffa che i criminali informatici vogliono mettere a segno a danno dei cittadini.

Di conseguenza, nel caso in cui arrivasse tale messaggio sulla propria casella di posta elettronica, l’Agenzia delle Entrate senza indugio invita a ‘non aprire e cestinare‘.

Phishing rimborso parziale canone Tv con indirizzi e-mail contraffatti

L’alert da parte del Fisco è stato lanciato con un articolo, pubblicato sul sito FiscoOggi.it, che è il Quotidiano telematico dell’Agenzia delle Entrate, dopo aver acquisito segnalazioni di falsi messaggi di posta elettronica che in apparenza sembrano provenire dall’Amministrazione finanziaria dello Stato, ma in realtà l’indirizzo e-mail è contraffatto e per nulla riconducibile alle Entrate.

Nel messaggio di posta elettronica, con l’oggetto sopra indicato, c’è un link che rimanda ad un sito Internet fraudolento, ragion per cui è tassativo non cliccare, e l’indicazione di un rimborso parziale del canone Rai per un importo pari a 14,90 euro. Ma chiaramente trattasi solo di un tentativo di raggiro telematico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 10 =