Home Geek Sedie da gaming: cosa sono e a cosa servono

Sedie da gaming: cosa sono e a cosa servono

0

In passato la gente ha giocato per terra, usando il divano, il letto, o dovunque capitasse per divertirsi. Oggi invece il mondo è cambiato, ed è cambiato il mercato inerente ai gadget per i gamers tipo mouse grandemente precisi, tastiere che si illuminano e tappetini che scorrono. Ma l’oggetto che oggi sta riscontrando un successo enorme è quello del “gaming chair” o detto anche in italiano la sedia da gamer.

Questa peculiare tipologia di sedia si fonda su un semplice concetto, i giocatori passano la gran parte del tempo seduti a giocare, dunque hanno diritto ad avere un oggetto fatto apposta per lui, per lasciarsi andare al divertimento durante le partite.

Ecco dunque che agli occhi dei giocatori la gaming chair è divenuta con gli anni una specie di status: non te la prendi per non soffrire di mal di schiena, ma te la compri per moda e tendenza. Questo ovviamente ha giocato a sfavore dei consumatori perché spesso si trovano a prezzi troppo alti.

Le sedie da gaming: cosa ne pensano i consumatori

Quando si parla di articoli all’avanguardia come le sedie gaming, c’è tutta una questione inerente all’estetica e soprattutto alla moda che impazza tra gli amanti dei videogiochi.

Ma cosa ne pensano i consumatori? Sono sicuramente presi e felici di avere un accessorio tanto moderno, pratico e gettonato nelle proprie camerette. Si sentono i re dei videogame seduti su quelli che loro definiscono i troni da gamers, una sedia che nasce proprio per questa utilità: dare quella sensazione di potenza e bravura assoluta agli smanettoni che passano le ore intere a superare record o a catapultarsi nei mondi virtuali dei giochi.

Sedie da gaming: modelli per tutti i gusti

La sedia da gaming economica è diventata dunque d’obbligo nelle cameretta dei nerd. Non fanno pendant con l’arredo ma è un vanto per i gamers poter dire “vieni, ti faccio vedere il mio trono”.

Certo è che ci sono pure alcuni modelli del tutto neri che magari si adattano benissimo al design di casa propria, ma comunque non ha la stessa consistenza di quelle sedie da gaming variopinte e costellate di particolari che le contraddistinguono da una normale sedia.

Quindi, per chi vuole comprarne una, bisogna tenere bene a mente che si parla di un oggetto grande che necessita del suo bello spazio. Ulteriore cosa da considerare poi è che, ognuno di noi ha una diversa corporatura, peso, posizione per sedere e in particolare il modo di giocare.

Bisogna anche distinguere fra chi gioca con mouse e tastiere o joypad, perché gli approcci sono del tutto differenti. Inoltre, poi, le sedie da gaming sono categorizzate in due grandi gruppi: quelle classiche, fatte come il sedile di un’auto da corsa e quelle “rocker” ossia di poco dondolanti, che si mettono direttamente per terra, senza perni. Le prime sono fatte proprio per la scrivania, le seconde per sedersi di fronte a uno schermo piatto in salotto per darsi da fare con i propri games preferiti.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 1 =