Aggiornamento Microsoft Windows 10, Paint addio dopo 32 anni di onorata carriera
Aggiornamento Microsoft Windows 10, Paint addio dopo 32 anni di onorata carriera

Dopo ben 32 anni di onorata carriera, salvo ripensamenti dell’ultima ora da parte di Microsoft, il programma Paint andrà in pensione con il prossimo aggiornamento del sistema operativo Windows 10, il cosiddetto Fall Creators Update. Il vecchio Paint sarà sostituito da Paint 3D così come tante altre app saranno spente in quanto vengono ritenute ormai obsolete. Tra queste, in accordo con quanto è stato riportato da Repubblica.it, andranno in pensione pure Reader app, 3D Builder app, TCP Offload Engine, Apndatabase.xml, Syskey.exe, EMET – Enhanced Mitigation Experience Toolkit, Reading List, Screen saver functionality in Themes, Outlook Express e Tile Data Layer and Trusted Platform Module.

Quella di Paint, come sopra accennato, è stata una onorata carriera durata ben 32 anni. Apparso per la prima volta nel 1985 come software integrato nel sistema operativo Windows, Microsoft Paint ha resistito anche all’ascesa ed alla diffusione di programmi decisamente più evoluti, e sempre gratuiti, come Photoshop. Ma dopo tanti anni di onorato servizio anche per Paint è arrivato il momento di andare in pensione sebbene già in molti abbiano protestato su una scelta che potrebbe in ogni caso non essere definitiva.

Forse proprio a causa delle proteste la Microsoft in queste ore ha precisato che è vero che Paint uscirà da Windows 10 per essere sostituito da Paint 3D, ma lo storico programma sarà comunque scaricabile gratis dallo store online della società di Redmond. E se la Microsoft, di conseguenza, sembra aver risparmiato Paint, lo stesso non sarà per Flash in quanto, secondo quanto è stato riportato dal Corriere.it, quello che nel 1995 nacque col nome di FutureWave andrà in pensione dal 2020.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 4 =