Intelligenza artificiale, molte imprese italiane ci stanno puntando
EIntelligenza artificiale, molte imprese italiane ci stanno puntando

Si chiama Neuralink il progetto avveniristico dell’imprenditore Elon Musk che punta a trasformare gli uomini in cyborg grazie all’intelligenza artificiale, ed in particolare potenziando il cervello umano con elementi artificiali. A rivelarlo è il Wall Street Journal con Elon Musk pronto quindi ad investire in nuovi progetti dopo quelli legati ai supertreni, alle macchine elettriche ed ai voli spaziali fino ad arrivare, magari in un futuro non troppo lontano, alle gite turistiche su Marte.

Neuralink per potenziare il cervello umano, dalla memoria alle capacità di calcolo

Al momento sui lavori relativi a Neuralink non ci sono notizie e conferme ufficiali, ma dai rumors circolati, ed in base alle rivelazioni del WSJ, i lavori sarebbero già iniziati al fine di effettuare studi per potenziare il cervello umano attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale. L’obiettivo sarebbe quello di potenziare la memoria ed il dialogo degli esseri umani fino ad arrivare ad un incremento significativo delle loro capacità di calcolo. Vengono quindi in mente film di successo, interpretati da Keanu Reeves, come Johnny Mnemonic e Matrix.

Elon Musk vuole arricchire il cervello umano con ‘ingredienti’ sintetici

In pratica, se le indiscrezioni saranno confermate, con i lavori legati al progetto Neuralink, Elon Musk punterebbe ad arricchire il cervello umano con ‘ingredienti’ sintetici sfruttando l’intelligenza artificiale partendo in particolare dalle reti neurali. In questo modo si andrebbe a fondere l’intelligenza digitale con quella biologica in una perfetta simbiosi uomo-macchina in grado di aumentare le capacità di apprendimento e di calcolo. Ci troviamo di conseguenza, ad oggi, ai confini con la fantascienza, ma probabilmente non è così nella testa di Elon Musk.