opzioni binarie software

Il Forex è un mercato ricco di opportunità, se non altro per una questione di orari: è possibile tradare ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette. E’ ovvio, nessuno sarebbe in grado di stare al pc per tutto questo tempo. Da qui l’esigenza di utilizzare dei software in grado di “investire” (le virgolette sono d’obbligo) al posto del trader.

Questi software prendono il nome di Forex robot. Proprio come un cyborg, tali programmi sono in grado di aprire e chiudere posizioni. Non in maniera autonoma, sia chiaro, bensì automatica: l’utente setta delle impostazioni e delle istruzioni, che poi la “macchina” seguirà fedelmente.

Forex robot : cosa sono

Il pregio più grande dei Forex robot è che, almeno in linea teorica, non sbagliano mai. Il concetto di errore va, in questa fattispecie, approfondito. Con il termine “errore” si dovrebbe intendere tutto ciò che si discosta da una strategia che si posiziona a priori rispetto all’operatività. Errore, per esempio, è quando il trader si fa prendere la mano, soccombe allo stress o a emozioni potenzialmente destabilizzanti come la paura.

Una macchina per definizione esegue, non ci mette del proprio e, soprattutto, non è emotiva. La questione è fondamentale poiché le disgrazie dei trader sono il risultato – spesso – della loro incapacità nella gestione delle emozioni. Quando si trada, il rischio di perdere la lucidità è dietro l’angolo.

Grazie ai Forex robot, poi, è possibile cogliere opportunità che altrimenti sarebbero veramente difficili da sfruttare. Il software può coprire un arco di tempo nella sua interezza, risparmiando la gestione dell’operatività all’utente.

L’unico rischio che si segnala nel ricorso al trading automatico è di tipo percettivo. Si compirebbe un grande errore a pensare che il robot sostituisce l’uomo. Se le condizioni del mercato cambiando e la tattica che abbiamo deciso in precedenza non risulta più utile, è l’utente che deve intervenire in prima persona.

Robot per opzioni binarie: il caso Iq Option

I robot sono molto diffusi a tutti i livelli, quindi anche nel trading binario. Si segnala, da questo punto di vista, IqOption. E’ un trader binario che ha semplificato grandemente l’utilizzo dei robot, integrandoli nella piattaforma di trading e progettandoli in maniera modulare.

Esistono, infatti, due versione del servizio: una per i principianti e gli altri per gli esperti. In questo modo, il trading automatico può essere appannaggio di tutti, investitori “nuovi” e investitori di lungo corso.