recupero dati da ssd

Gli SSD, acronimo di Solid State Drive, sono supporti di storage di massa di moderna concezione, utilizzati in desktop, laptop ed in ambito server, devono il loro successo a prestazioni elevate, 0 emissioni sonore e ad una buona affidabilità.

Il recupero dati da SSD è un’operazione che non può essere compiuta da chi non dispone di conoscenze ed attrezzature adeguate, pena il rischio di causare danni che potrebbero compromettere ulteriormente i supporti. Proprio per questo motivo è bene affidarsi a centri specializzati che possiedano l’esperienza necessaria e strumentazioni avanzate, come RecuperoDatiRm.it.

Tecnologia al servizio del recupero dati

I dischi SSD si basano su tecnologie di memorizzazione flash e sono commercializzati da molti dei più importanti marchi del settore, da Western Digital ad Intel, da Stec a Micron, da Samsung a Patriot Memory, da Transcend a Crucial.

Per il recupero dati SSD, i centri specializzati si avvalgono di attrezzature all’avanguardia non solo per quanto riguarda la componente software, ma anche per la componente hardware: in questo modo, sono in grado di garantire la massima sicurezza e la massima efficacia per qualunque tipo di problema e di malfunzionamento.

L’importanza del recupero dati SSD

I Solid State Drive sono in genere più affidabili rispetto agli hard disk tradizionali, questo grazie al fatto che i dati non vengono scritti su una superficie magnetica a piatti che ruotano, ma su chip di memoria flash, non molto dissimili da quelli presenti dentro una pennetta usb, o nelle memorie removibili della nostra macchina fotografica digitale. Nonostante siano relativamente sicuri, anch’essi possono essere soggetti a danni che provocano la non accessibilità ai dati contenuti al loro interno e la loro perdita apparentemente definitiva.

Per gli SSD non si rischi di incorrere nella perdita di dati a causa di danni meccanici, come ad esempio quelli legati a problemi del motore, o ad head crash tipici degli HDD classici, che comportano graffi ed incisioni sui piatti di memorizzazione. Tuttavia la probabilità che si vada incontro ad inconvenienti e che si debba richiedere l’intervento di un centro specializzato, non è del tutto nulla.

I Solid State Drive sono infatti soggetti a guasti di tipo differente. A danneggiarsi potrebbero essere dei componenti elettronici, o il chip controller. Può succedere che si guasti la scheda del circuito stampato, come che le celle flash si deteriorino, oppure che una sovratensione corrompa irrimediabilmente il disco. Insomma i casi di “pericolo” non sono pochi.

Gli Hard Disk conservano informazioni preziose della nostra vita privata, così come di quella lavorativa. Sebbene la tentazione di ricorrere a metodi di recupero fai da te sia comprensibile, il rischio di perdere definitivamente i preziosi dati contenuti al loro interno è sempre troppo alta ed il gioco troppo spesso non vale la candela.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × quattro =