Trovare lavoro con LinkedIn, ecco i settori con la crescita più rapida
Trovare lavoro con LinkedIn, ecco i settori con la crescita più rapida

Su LinkedIn, il noto servizio web di rete sociale che è gratuito, e che viene in prevalenza impiegato dagli utenti per mantenere e sviluppare i contatti professionali, arriva un nuovo tool grazie al quale è possibile sapere se, in base a quelle che sono le proprie capacità e l’attività svolta, si guadagna troppo oppure si guadagna troppo poco. Nel dettaglio, ‘Salary‘ su LinkedIn non è altro che un sistema grazie al quale l’utente può calcolare quello che è il salario ideale potendo poi peraltro andarlo a confrontare con i livelli di stipendio ottimali che percepiscono nel mondo gli altri iscritti al social network che esercitano la stessa attività.

Dal link ‘linkedin.com/salary’, il nuovo servizio di calcolo e confronto degli stipendi è attualmente attivo solo in tre Paesi del mondo e precisamente in Canada, nel Regno Unito e negli Stati Uniti, ma è lecito supporre che ‘Salary‘ presto arriverà anche per gli utenti di altri Paesi Italia compresa. Con ‘Salary’ l’utente va in pratica alla scoperta di quello che è il proprio stipendio potenziale considerando il tipo di lavoro svolto e dove questo viene svolto senza tralasciare quello che è il grado ed il livello di istruzione, le dimensioni aziendali e l’esperienza professionale che è stata maturata.

Lanciato il 5 maggio del 2003, LinkedIn è un servizio gratuito ma con delle funzioni opzionali a pagamento che agevolano ulteriormente la creazione della propria rete sociale al fine di mettersi in contatto nell’ambito dell’offerta e della ricerca di lavoro. Nel 2015 erano ben 400 milioni le persone da tutto il mondo iscritte a LinkedIn che nel mese di giugno del 2016 è stata acquistata da Microsoft. E questo dopo che la società di Redmond ha lanciato un’offerta da 26,2 miliardi di dollari. In base agli ultimi dati disponibili, LinkedIn è un servizio che cresce alla velocità di 1 milione di iscritti alla settimana.