Le traduzioni di Google Transalte sono molto migliorate nel corso degli ultimi dieci anni, da quando il servizio ha fatto la sua comparsa. Grazie alla tecnica Google Neural Machine Translation, gli ingegneri di Mountain View sostengono che sono riusciti a ridurre gli errori di traduzione fra il 55% e l’85% a seconda del tipo di lingua preso in considerazione.

Secondo quest’analisi, quindi, il livello di completezza e correttezza di traduzione di Google sarebbe sempre più vicino a quello di un traduttore umano, anche se non giunge alla sua altezza. Certo, il problema della perfetta traduzione automatica non è risolto:   Google, notano i ricercatori, fa ancora degli errori piuttosto banali ed importanti, per esempio tradurre termini in maniera autonoma, senza curarsi del significato della frase o del contesto.

Errori che, di fatto, ne pregiudicano un utilizzo più professionale. Tuttavia è da notare come la traduzione neurale stia facendo fare a Google Translate degli autentici passi in avanti anche verso traduzioni di lingue difficili come quella cinese. La tecnica neurale dovrebbe aiutare le persone a districarsi in situazioni difficili, come quelle dei turisti all’estero. Per ora Google è al lavoro per cercare di tradurre correttamente da cinese ad inglese. sarebbe già un bel traguardo, non credete?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.