auto senza guidatore

Ha avuto un grande risalto nei media nazionali ed internazionali riguardo l’accordo tra Google e FCA per lo sviluppo di auto senza guidatore. Come scritto in un precedente articolo, le due aziende si impegnavano a collaborare per la creazione di un’auto a guida autonoma nel quale il colosso informatico avrebbe usato il codice, il software ed i sensori mentre l’azienda italo-americana metteva a disposizione le automobili. Questo obiettivo è molto importante per ambedue le aziende per il potenziamento dei loro differenti mercati di riferimento che per una volta sono coincisi.

Purtroppo oggi le parole di John Krafcik, capo del progetto Google Car, hanno gelato un pò gli entusiasmi che si erano venuti a creare intorno a questa collaborazione per l’auto senza guidatore quando ha dichiarato che non vi sarebbero stati ulteriori sviluppi nella collaborazione tra le due aziende anche se non è stato troppo lapidario nella sua affermazione lasciando uno spiraglio aperto a prossime collaborazioni. In effetti l’accordo stipulato in precedenza riguardava la costruzione di soli cento prototipi quindi poi agire di conseguenza inoltre Krafcik ha affermato che vi sono colloqui anche con altre aziende automobilistiche in modo tale da portare il progetto dell’auto a guida autonoma il più velocemente possibile a compimento.

Per concludere è possibile affermare che non c’è alcun motivo per pensare ad un binario morto l’auto senza guidatore nata dalla collaborazione tra Google e FCA. Il colosso informatico statunitense avrà a disposizione cento veicoli costruiti ad hoc per questo scopo. Partiranno quindi le sperimentazioni e verranno tratte le conseguenza.