Gli amanti della musica del nostro paese possono dormire sonni tranquilli: a breve il portale Spotify sarà disponibile anche in Italia. Infatti è giunta notizia che i dirigenti di Spotify abbiano aperto una sede a Milano, con relativa ricerca di personale. Il servizio di musica on demand sta reclutando personale in grado di pubblicizzare l’arrivo di Spotify in Italia e, sopratutto, in grado di poter far crescere il numero degli utenti nel nostro Paese. Così, dopo essere sbarcato con grandissimo successo in Australia, Austria, Belgio, Danimarca, Isole Faroe, Finlandia, Francia, Germania, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti, Svezia e Svizzera, Spotify punta altre tre nazioni: Polonia, Giappone ed Italia. Il nostro paese è senza dubbio un mercato interessante: infatti nei primi sei mesi del 2012, in Italia c’è stata una interessante crescita del mercato della musica digitale, con un aumento del 43%. Dunque è chiaro che Spotify non può lasciarsi sfuggire un mercato in ascesa come il nostro. C’è da dire che Spotify andrà a scontrarsi con diverse realtà già presenti nel nostro paese, come iTunes, Deezer, Music Unlimited, Rara.com, Feezy, Play.me, Cubo Musica e Samsung Music Hub. E nei prossimi mesi arriverà anche il servizio musicale di Microsoft, Xbox Music, che potrebbe aggiungere altra carne sul fuoco! Spotify prevede la possibilità di iscrizione con tre tipi di account: uno gratuito e due a pagamento, ovviamente solo uno di quelli a pagamento avrà funzioni illimitate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci + 8 =