Chi in queste ore ha provato ad accedere alle pagine italiane di Wikipedia, avrà trovato una sgradevole sorpresa: infatti da ieri non è più possibile consultare le tantissime voci disponibili su Wikipedia Italia. Il motivo però non è di natura tecnica: il sito infatti si è auto oscurato. Come si può leggere su Wikipedia, infatti l’auto oscuramento è dovuto al decreto legge sulle Intercettazioni, in discussione alla Camera dei Deputati in queste ore. In particolare si fa riferimento al comma 29, che prevede “l’obbligo per tutti i siti web di pubblicare una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento”. Wikipedia ritiene che questo comma in particolare vada contro il principio di libera informazione. Ecco la spiegazione che possiamo leggere in home page. “L’obbligo di pubblicare fra i nostri contenuti le smentite previste dal comma 29, senza poter addirittura entrare nel merito delle stesse e a prescindere da qualsiasi verifica, costituisce per Wikipedia una inaccettabile limitazione della propria libertà e indipendenza: tale limitazione snatura i principi alla base dell’Enciclopedia libera e ne paralizza la modalità orizzontale di accesso e contributo, ponendo di fatto fine alla sua esistenza come l’abbiamo conosciuta fino a oggi”. Tantissimi gli attestati di solidarietà a Wikipedia e contro questo decreto legge, il mondo del web si è mobilitato e si spera che questa norma possa essere cancellata.

3 COMMENTS

  1. Non mi sorprende che una cosa del genere sia capitata in Italia… Ma cosa vi ha fatto Wikipedia!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!? Ve la prendete anche con le cose gratuite che non violano niente!!! Ma per piacere, andate tutti al diavolo e lasciate andare avanti un paese che può brillare nel suo massimo splendore!

  2. Trovo assolutamente giusta questa decisione di wiki. Poter parlare delle proprie idee e renderle pubbliche penso facciano parte della “libertà di espressione”, diritto che l’Italia dovrebbe appoggiare a pieno titolo. Ma come si sa, l’Italia è libera solo a parole, ci sono censure ovunque, persino nei cartoni. Ogni uomo sulla terra è dotato di intelligenza propria tanto da credere o non credere a quello che si scrive in giro, ogni notizia (o voce su wikipedia, in questo caso) non dev’essere presa per forza per vera. Appoggiamo la libertà di espressione ragazzi, altrimenti qui la censura prenderà il sopravvento. La tv è già altamente corrotta, non lasciamo che si prendano anche internet (ricordando che in qualche stato orientale google ha già perso questa battaglia).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici + 16 =