Oggi vi spiegheremo come realizzare delle foto con la tecnica dell’High dynamic range imaging, più comunemente nota con l’acronimo di HDR. Cosa è? Ce lo spiega Wikipedia. “L’HDR, acronimo di High Dynamic Range, è una tecnica utilizzata in grafica computerizzata e in fotografia per consentire che i calcoli di illuminazione possano essere fatti in uno spazio più ampio (un high range appunto) e si possano rappresentare valori di illuminazione molto alti o molto bassi. Le tecniche HDR sono fondate sulla natura fisica della luce. L’HDR dà la possibilità di immortalare una scena avendo poi il totale controllo sull’immagine finale; ad esempio è possibile esporre nuovamente la foto, correggendo o perfezionando il risultato finale”.
Il sito che vi presentiamo si chiama YoHDR, vi permetterà di caricare le vostre tre foto identiche, che verranno realizzate in tre diverse illuminazioni:
dark photo, una foto dell’oggetto o del panorama scura.
normal photo, una foto dell’oggetto o del panorama con una luce normale
bright photo, una foto dell’oggetto o del panorama molto chiara.
Potrete usare due effetti HDR: il Vivid o il Natural. Con il Vivid i colori ed il contrasto saranno migliorati, con il Natural i colori ed i toni saranno piu realistici.
Per chi volesse approfondire la questione, può consultare il tutorial in inglese sul sito YoHDR, cliccando su questo link.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × uno =