Per chi utilizza un Pc che sfrutta un sistema operativo Windows, avrà sicuramente notato la richiesta di aggiornamento. Microsoft infatti ha prodotto a tempo di record, una patch che serviva per coprire la vulnerabilità per i collegamenti. Nei giorni scorsi infatti si era saputo che esisteva un problema abbastanza rilevante con la creazione di file .lnk, ossia dei collegamenti che portano ad altre cartelle o file. Pare che tramite uno di questi link, il vostro pc potrebbe subire una aggressione: questo file può risiedere in qualsiasi parte del pc o su supporti esterni (dischi rimovibili, pen direve ecc) puo permettere l’accesso al vostro computer. Dunque questo file .lnk da voi creato, veniva sfruttato da un malware, e permetteva ad un utente malintenzionato di eseguire codice da remoto con gli stessi privilegi dell’amministratore di sistema. Una falla non da poco, segnalata da molti utenti. Dunque la Microsoft è corsa ai ripari producendo in brevissimo tempo la nuova patch. La patch è stata rilasciata il 2 agosto, già fra ieri ed oggi è stato possibile effettuare l’aggiornamento con Windows Update, aggiornamento che richiede il riavvio della macchina. La falla ha coinvolto i pc di tutti i sistemi operativi Windows attualmente in uso e che vengono regolarmente aggiornati: infatti ha colpito gli utenti di Windows XP, Windows Vista, Windows Seven, Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2.