Amazon pressata da Bernie Sanders, punta al Bezos Act
Amazon pressata da Bernie Sanders, punta al Bezos Act

Si chiama ‘Stop Bezos‘ e riguarda proprio colui che attualmente, in sella ad Amazon, è l’uomo più ricco del mondo. Solo che Bezos è un acronimo che sta per ‘Stop Bad Employers by Zeroing Out Subsidies’.

Stop Bezos, ribattezzata in Italia come il Bezos Act, in assonanza con il Jobs Act del Governo Renzi, è una proposta di legge a firma di Bernie Sanders, il noto senatore democratico che, in accordo con quanto è stato riportato da it.businessinsider.com, vuole costringere il colosso dell’e-commerce quotato in Borsa a Wall Street a pagare meglio i suoi dipendenti.

Bernie Sanders e Donald Trump d’accordo contro Amazon

In accordo con quanto è stato riportato dall’Agenzia di Stampa AGI.it, Bernie Sanders nei confronti di Amazon lamenta paghe basse per i lavoratori ed anche tipologie di contratto applicate alquanto discutibili.

E’ singolare, tra l’altro, come il democratico Bernie Sanders, anche se per ragioni differenti, sia contro Amazon allo stesso modo del repubblicano Donald Trump, l’attuale presidente degli Stati Uniti d’America.

La replica di Amazon su Bernie Sanders

Amazon ha replicato al senatore parlando di ‘dichiarazioni fuorvianti’, e nello stesso tempo ha invitato proprio Bernie Sanders a controllare di persona quelle che sono le condizioni di lavoro dei dipendenti del colosso dell’e-commerce.

La disputa, tra l’altro, non sarebbe solo legata agli stipendi ed ai contratti di lavoro, ma anche alla sicurezza. Pure per la sicurezza sul luogo di lavoro Amazon ha tra l’altro invitato i propri dipendenti a raccontare le proprie esperienze direttamente online dal sito Internet di Bernie Sanders che ha aperto una sezione ad hoc.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.