WhatsApp a pagamento per le aziende, la nuova trovata di Zuckerberg
WhatsApp a pagamento per le aziende, la nuova trovata di Zuckerberg

Mark Zuckerberg, che è il co-fondatore di Facebook, punta a monetizzare l’uso dell’applicazione di messaggistica WhatsApp con un servizio a pagamento ma non per l’utenza privata. L’obiettivo, in particolare, è quello di conseguire un guadagno dalle aziende che utilizzano l’app per inviare messaggi ai clienti in accordo con quanto è stato riportato da lastampa.it.

Costo messaggi WhatsApp fino a 9 centesimi di dollaro dopo le 24 ore

Stando alle indiscrezioni della stampa specializzata, le aziende avranno 24 ore di tempo per rispondere gratuitamente via WhatsApp ai messaggi dei clienti, dopodiché allo scadere del periodo free per ogni messaggio dovrebbe essere addebitato un costo variabile da 1 a 9 centesimi di dollaro.

Considerando che, per un totale di 1,5 miliardi di utenti WhatsApp attualmente attivi, ogni giorno i messaggi inviati con l’app sono oltre 60 miliardi, è chiaro che per la società controllata dalla Facebook Inc. i margini di guadagno sembrano essere ampi.

WhatsApp Business, messaggi a pagamento per le aziende

Il costo per i messaggi dovrebbe essere applicato, a partire dall’inizio del prossimo anno, per il servizio WhatsApp Business che è stato lanciato di recente per le aziende. In pratica, addebitando un costo, su WhatsApp le imprese saranno in sostanza costrette a rispondere entro 24 ore ai messaggi dei clienti alimentando la diffusione via app di servizi di customer care a basso costo.

I messaggi a pagamento, infatti, saranno quelli legati all’assistenza ai clienti e non all’invio su WhatsApp Business di messaggi a carattere promozionale dopo che il servizio è stato già testato da alcune aziende operanti in prevalenza nel settore dei trasporti a partire dal trasporto aereo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.