Sistema operativo Android, maxi-multa Antitrust europeo a Google?
Sistema operativo Android, maxi-multa Antitrust europeo a Google?

Brutte notizie per Google, la società americana dell’omonimo motore di ricerca. Citando l’abuso dominante nel mercato dei sistemi operativi mobili, con Android, l’Antitrust europeo si starebbe preparando a multare Big G con una sanzione multi-miliardaria. A riportarlo, in particolare, è stata l’Agenzia di Stampa Ansa.it citando le indiscrezioni che in merito sono state rivelate dal Wall Street Journal sulla base di alcune fonti non specificate.

Nuova multa a Google sopra i 2,4 miliardi?

Sull’importo dell’eventuale multa, questa non dovrebbe nel caso superare i 10 miliardi di dollari, ma nello stesso tempo potrebbe superare i 2,4 miliardi di sanzione che, proprio a carico di Google, è stata inflitta l’anno scorso dall’Ue. Inoltre, sempre stando ad indiscrezioni, nell’elevare la sanzione l’Antitrust europeo potrebbe chiedere a Big G delle modifiche legate alle pratiche del sistema operativo mobile Android.

Il sito Internet di SkyTG24, inoltre, ricorda come già nel giugno scorso si fosse parlato di una maxi-sanzione a carico di Google per il sistema operativo Android. In questo caso a riportare le indiscrezioni in merito non era stato il Wall Street Journal, ma un’altra fonte di stampa finanziaria autorevole, quella rappresentata dal Financial Times.

Perché l’Antitrust europeo dovrebbe multare Big G

Nel multare Google, l’Antitrust europeo dovrebbe giustificare la maxi-sanzione con il fatto che il colosso americano quotato in Borsa a Wall Street avrebbe imposto, ai produttori di dispositivi con il sistema operativo Android, condizioni tali che, lesive ed a danno della concorrenza, potrebbero aver avvantaggiato le app ed i prodotti targati Google. Con conseguenti ripercussioni negative non solo sui competitor, ma anche per l’utenza finale rappresentata dai consumatori europei.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.