Amicizie su Facebook, sperimentazione etichetta sugli interessi comuni
Amicizie su Facebook, sperimentazione etichetta sugli interessi comuni

Il social network Facebook sta sperimentando e testando un sistema di valutazione dei commenti potendo dare un giudizio positivo o negativo attraverso, rispettivamente, una freccia rivolta verso l’alto ed una rivolta verso il basso.

Nuove reaction per favorire il dialogo tra gli utenti Facebook

Trattasi, in accordo con quanto riportato dall’Agenzia di Stampa Ansa.it, dei pulsanti ‘upvote‘ e ‘downvote‘ con l’obiettivo di favorire tra gli utenti uno scambio di opinioni ed un’interazione costruttiva. A quanto pare, dopo un primo test ristretto ad utenti USA, ora i nuovi pulsanti saranno testati su un campione di utenti di Facebook di Australia e Nuova Zelanda.

In pratica con l’introduzione di due nuove ‘reaction’, rappresentate proprio da ‘upvote’ e ‘downvote’, Facebook, anche se in maniera indiretta, andrà ad introdurre delle funzioni alternative al tasto ‘non mi piace’ che ad oggi non esiste e che la società americana di Menlo Park, molto probabilmente, non introdurrà mai.

Upvote e downvote, le due reaction sono candidate ad unirsi alle sei che sono già disponibili

Nel caso in cui Facebook otterrà un buon feedback dalla sperimentazione delle due nuove ‘reaction’, allora queste a regime in tutto il mondo saranno utilizzabili insieme alle altre già presenti, ovverosia al pollice verso l’alto, al cuore, alla faccina che ride, ‘wow’ faccina stupita, ‘sigh’ che piange, e ‘grrr’ che è la faccina arrabbiata.

Intanto rainews.it, citando quanto è stato riportato dall’Agenzia di Stampa Adnkronos, rivela come, sulla base del nuovo sistema Audiweb 2.0 per rilevare l’audience su Internet, Facebook andrà a schedare le preferenze degli italiani sull’informazione. Si tratterebbe, nello specifico, di dati che spaziano dalle pagine viste al tempo speso e passando per gli stream views e per gli utenti unici attivi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.