Spotify con tante novità, da Wall Street alla sperimentazione della ricerca vocale
Spotify con tante novità, da Wall Street alla sperimentazione della ricerca vocale

Spotify, la omonima società del noto servizio di musica in streaming, nel corso dell’Investor Day ha alzato il velo sulla data che è stata programmata per lo sbarco delle proprie azioni in Borsa a Wall Street.

La data, in accordo con quanto è stato riportato da Repubblica.it, è quella del 3 aprile del 2018 per una società che negli ultimi anni ha fatto registrare una crescita notevole del proprio giro d’affari, ma comunque la perdita per il gruppo Spotify nel 2017 si è attestata a 1,24 miliardi di euro.

Ricavi Spotify in crescita a 4,09 miliardi di euro nel 2017

In particolare, i ricavi sono passati dai 1,94 miliardi di euro del 2015 ai 2,95 miliardi del 2016, e fino ad arrivare ai 4,09 miliardi di euro dello scorso anno. I ricavi di Spotify sono frutto della pubblicità legata al servizio Spotify free, ed agli abbonamenti pagati dai clienti che, invece, sono passati alla versione Premium.

Le novità su Spotify non riguardano però solo l’aspetto finanziario e borsistico, ma anche quelle legate a possibili sviluppi ed innovazioni legate all’uso del servizio di musica in streaming.

Spotify sta sperimentando la ricerca vocale delle canzoni su iPhone?

In accordo con quanto riportato dall’Agenzia di Stampa Ansa.it, infatti, Spotify starebbe sperimentando la ricerca vocale per le canzoni e per le playlist. A rivelarlo, in particolare, è stato il sito Internet specializzato ‘The Verge’ precisando che la sperimentazione dei comandi vocali per Spotify è in corso su un ristretto numero di utenti mobili su sistema operativo della Apple iOS.

La sperimentazione della ricerca vocale è stata rivelata a pochi giorni dalla decisione, da parte di Spotify, di inasprire la lotta alle applicazioni pirata grazie alle quali si utilizza il servizio Premium senza pagare nemmeno un euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here