Successione telematica con attestazione in pdf, Fisco italiano lancia nuovo modello
Successione telematica con attestazione in pdf, Fisco italiano lancia nuovo modello

Per la presentazione della dichiarazione di successione, grazie al lancio di un nuovo modello, in Italia si potrà fare ora tutto per via telematica. Ne dà notizia FiscoOggi.it, il Quotidiano telematico dell’Agenzia delle Entrate, nel precisare che, al fine di richiedere il rilascio per via telematica dell’attestazione in formato pdf, basterà pagare l’imposta di bollo dovuta unitamente ai tributi speciali.

Dichiarazione telematica successione per quelle aperte dal 3 ottobre del 2006

La versione del nuovo modello, quello relativo alla ‘Dichiarazione di successione e domanda di volture catastali‘, è stata approvata lo scorso 28 dicembre e, precisa l’Agenzia delle Entrate, attraverso il canale telematico potrà essere utilizzato per le successioni aperte a partire dalla data del 3 ottobre del 2006.

Inoltre, fino alla data del 31 dicembre del 2018 sarà attivo il cosiddetto doppio binario, ovverosia la possibilità per i contribuenti di utilizzare, al posto del canale telematico, anche la procedura di presentazione della dichiarazione con il modello cartaceo.

Nuova versione del modello per la Dichiarazione di successione e domanda di volture catastali

La nuova versione del modello di ‘Dichiarazione di successione e domanda di volture catastali’ è utilizzabile a partire dal 15 marzo del 2018, e va a sostituire la versione precedente che, precisa altresì l’Amministrazione finanziaria dello Stato, era stata approvata con un apposito provvedimento in data 15 giugno del 2017 quando il modello già aveva subito un primo ritocco rispetto a quello originario che è stato approvato con un altro provvedimento in data 27 dicembre del 2016.

Il Fisco italiano precisa infine che, per le dichiarazioni di successione aperte fino alla data del 2 ottobre del 2006, il modello di dichiarazione da utilizzare sarà sempre e solo il ‘vecchio’ modello 4 cartaceo anche per quel che riguarda le operazioni di integrazione, modifica e/o sostituzione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.