Huawei
Huawei

Ci sono due aziende cinesi che rappresentano ‘un rischio per la sicurezza nazionale‘. A dichiararlo, in accordo con quanto è stato riportato da LaStampa.it, sono stati alcuni esponenti dell’intelligence americana che hanno fatto pure i nomi.

Huawei e Zte, uno strano invito al boicottaggio

Si tratta di Huawei e di Zte invitando sostanzialmente i cittadini americani a non acquistare gli smartphone prodotti dalle due aziende cinesi. In altre parole sarebbe preferibile evitare che negli Stati Uniti avvenga la diffusione di prodotti tecnologici che risultano essere troppo vicini al governo comunista di Pechino.

Ma al di là di questa presa di posizione da parte dell’intelligence americana, quali sono i reali rischi di possedere un telefonino prodotto da un’azienda cinese?

Huawei risponde per le rime

Ebbene, al riguardo la risposta da parte di Huawei non si è fatta attendere visto che, contro le insinuazioni legate a possibili operazioni di spionaggio, ha sottolineato come per i propri dispositivi non ci siano rischi maggiori di qualsiasi altro produttore, anche americano.

‘I governi e i consumatori di 170 paesi nel mondo si fidano di Huawei’, ha dichiarato un portavoce del produttore che ha il quartier generale a Shenzhen, aggiungendo, tra l’altro, a conferma della posizione dell’intelligence a stelle e strisce, che ‘siamo al corrente di una serie di attività governative negli Usa volte a inibire le possibilità di business di Huawei sul mercato statunitense’.

Ricordiamo che, per produzione e vendita di smartphone, Huawei attualmente è il numero tre al mondo dietro solo alla Samsung ed alla Apple. Ed evidentemente l’ascesa del produttore cinese negli USA non è ben vista da NSA, CIA ed FBI.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.