Dropbox, grandi manovre sul servizio di cloud, pronta la quotazione tecnologica
Dropbox, grandi manovre sul servizio di cloud, pronta la quotazione tecnologica

Per Dropbox, il noto servizio di cloud, il 2018 potrebbe essere quello della grande quotazione tecnologica delle proprie azioni in Borsa a Wall Street. La società, che è valutata ben 10 miliardi di dollari, dovrebbe infatti sbarcare sulla piazza azionaria americana nella prima metà del corrente anno.

IPO Dropbox, la più grande dopo Snapchat nel 2017

A rivelarlo, citando fonti anonime, è stata l’Agenzia di stampa specializzata Bloomberg che al riguardo, dopo l’Inizial Public Offering di Snapchat l’anno scorso, sottolinea come quella di Dropbox potrebbe essere l’IPO dal controvalore più alto per un’azienda del settore hi-tech.

Attualmente, in accordo con quanto è stato riportato dalla società attraverso il proprio sito Internet, sono ben 500 milioni le persone che, in tutto il mondo, utilizzano Dropbox per l’archiviazione e per la gestione di file sul cloud facendo leva sugli standard di sicurezza più avanzati.

Dropbox desktop su PC e per i dispositivi mobili

Oltre che sul PC in modalità desktop, Dropbox si può installare pure sui dispositivi mobili andando a scaricare ed installare l’app che è presente sul Google Play per i device con il sistema operativo Android, e sull’App Store per quelli dotati del sistema operativo della Apple iOS.

Il servizio, nella versione base, è rigorosamente gratuito, ma per chi vuole di più dal cloud c’è Dropbox Plus con 1 TB di spazio e con tutta una serie di servizi premium che spaziano dalla pulizia remota dei dispositivi al caricamento da fotocamera, e passando per la cronologia delle versioni per 30 giorni, l’accesso offline sui dispositivi mobili, e l’assistenza prioritaria via posta elettronica da parte del team di supporto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here