Amazon, assistente vocale Alexa potrà organizzare meeting e conference call
Amazon, assistente vocale Alexa potrà organizzare meeting e conference call

Un assistente vocale che, in qualità di software di automazione, sarà in grado di essere come e forse anche meglio di una segretaria. Stiamo parlando di Alexa, l’assistente virtuale del leader dell’e-commerce Amazon che mira a potenziare la sua creatura, lanciata nel mese di novembre del 2014, affinché sia in grado di gestire e di organizzare meeting e conference call. In questo modo Alexa, da assistente vocale ad uso privato e domestico, entrerà nelle aziende dalla porta principale.

WeWork e SAP pronte ad accogliere Alexa

Al riguardo, infatti, AGI.it riporta che società come WeWork e SAP hanno già messo a punto dei software che permetteranno alle aziende di accogliere Alexa nei team di lavoro. Per esempio, basterà impartire l’ordine vocale ‘Alexa, avvia il meeting’ al fine di attivare l’assistente vocale che provvederà prima ad abbassare le luci, e poi ad avviare subito il proiettore.

Alexa comandi vocali con altoparlante Echo, ecco cosa riesce a fare

Alexa, che sarà in grado pure di organizzare viaggi di lavoro, funziona grazie ad Echo, un dispositivo che non è altro che un altoparlante in grado di connettersi al Voice Service attraverso i comandi a voce per controllare il meteo, per puntare la sveglia, per acquistare libri e, tra l’altro, anche per far partire una canzone oppure per fare shopping online.

Inoltre, se l’ambiente domestico è ben automatizzato, allora grazie ad Alexa si possono pure accendere gli elettrodomestici, dalla lavatrice al riscaldamento e passando per il forno e per l’impianto stereo. Il dispositivo Echo è acquistabile online in varie versioni direttamente dal sito Internet di Amazon con prezzi che sono variabili dai 30 dollari per il modello Echo Dot, e fino ad arrivare a 230 dollari per Echo Show che è dotato di display.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here