Nonostante le recenti notizie in merito ad un utilizzo sempre minore degli sms come mezzo di comunicazione tra utenti, il sistema di messaggistica mobile non conoscerà mai una vera e propria crisi: questo è dovuto soprattutto alle aziende che utilizzano servizi di SMS Marketing, un modo semplice e poco invasivo per tenere i clienti sempre aggiornati con le offerte.

 

Nessun canto del cigno per gli sms

Anno dopo anno, analisi dopo analisi, gli esperti non possono che constatare che gli utenti telefonici non utilizzano più gli sms come strumento per comunicare tra di loro: in cima alle preferenze, ovviamente, ci sono gli strumenti di messaggistica istantanea, come whatsapp, viste le loro molteplici funzionalità come l’invio di foto o di messaggi audio, che li rendono appetibili a più fasce d’età. Ma guai a considerare finiti gli sms: questo strumento, infatti, è lontano dal suo declino per una serie di fattori da non trascurare.

 

Cosa rende gli sms ancora attuali

È bene considerare che la copertura telefonica arriva ovunque nel nostro paese, mentre la connettività di rete può essere meno potente o assente in determinate aree geografiche (come ad esempio in montagna): questo è solo uno dei fattori per cui gli sms sono per certi versi più pratici dei messaggi via web, data la loro velocità di invio e la possibilità di essere recapitati praticamente ovunque in qualsiasi momento. Inoltre, sono diversi gli utenti che hanno definito gli sms “meno invadenti” dei messaggi (ad esempio) di whatsapp e più pratici da utilizzare.

 

Un servizio, dunque, poco indiscreto

“Il cliente ha sempre ragione”. Le origini di questo motto si perdono nella notte dei tempi, ma il suo significato è ben chiaro: le aziende si adattano a ciò che i clienti vogliono e chiedono. Non è un caso infatti che siano nati tanti brand, di cui SmsHosting è capostipite assoluto, che offrono alle aziende servizi di sms massivi da inviare ai propri clienti: l’azienda può quindi, in questo modo, aggiornare i clienti sulle offerte o lanciare un determinato servizio disponibile tramite gli sms stessi, come è stato fatto in alcune regioni in Italia.

 

Un esempio pratico

Non bisogna farsi fuorviare dal termine “massivo”: esso indica, semplicemente, l’invio dello stesso sms su larga scala, non un grande numero di messaggi inviati allo stesso numero. Molte volte le aziende lo utilizzano per tenere aggiornati in tempo reale i clienti (o gli abbonati ad un servizio) su determinati eventi. È il caso della regione Puglia, dove la Protezione Civile ha deciso di informare i cittadini sui cambiamenti del meteo quotidiani attraverso l’invio di sms. Da qui, grandi marchi hanno preso esempio: Mediaset, per citarne uno, ha infatti aperto un servizio simile (in abbonamento) con cui ricevere sms e aggiornamenti meteo sulla propria città in tempo reale.

 

Gli sms massivi nei telefoni di ultima generazione

Apple ha preso a piene mani da questo fenomeno. Gli ultimi modelli prodotti, infatti, sono in grado di inviare sms in caso di emergenza ad una lista di contatti scelta dal proprietario: questa lista include ovviamente polizia, pompiere, ospedali ma anche familiari e persone vicine che possono accorrere in aiuto in caso di malore o di necessità. Per attivare l’invio del messaggio massivo sarà necessario cliccare per cinque volte sul tasto di spegnimento del dispositivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here