Le ultime indagini di mercato hanno evidenziato come Huawei, famoso marchio proveniente dalla Cina, abbia spodestato Apple come secondo marchio più acquistato sul mercato italiano.

Un successo inaspettato

Pochi giorni fa sono stati rilasciati i dati di vendita nel settore della telefonia relativi agli ultimi 3 anni solari e ciò che ne è emerso ha sorpreso gli esperti: Huawei, uno dei brand che guida il mercato asiatico per ciò che concerne il ramo della telefonia (e dell’elettronica in generale) ha sorpassato Apple nella classifica dei prodotti venduti a Luglio 2017 (restando comunque dietro a Samsung). Nessuno, anni fa, avrebbe scommesso un centesimo sul successo degli apparecchi asiatici sul mercato della nostra nazione, figurarsi se qualcuno avrebbe anche solo lontanamente immaginato che Huawei potesse scavalcare il colosso di Cupertino.

I motivi del successo

Ovviamente, il motivo principale del successo di Huawei è dovuto ai prezzi notoriamente molto bassi per prodotti di alta qualità, ma non solo: rispetto alla Apple, la Huawei investe molto più nell’e-commerce che nella costruzione di negozi ufficiali, risparmiando notevolmente sia sui costi degli immobili che degli impiegati, incrementando le entrate; d’altro canto, per sostenere i costi di tali strutture, Apple alza di molto i prezzi dei suoi prodotti, mentre quelli Huawei restano disponibili ad un costo tutto sommato basso. Inoltre, il costo della manodopera in Asia è molto inferiore rispetto agli standard europei e americani, permettendo al marchio di risparmiare notevolmente rispetto ai competitor.

Le ultime iniziative

Sebbene l’azienda cinese abbia sempre utilizzato i social network e il sistema “passaparola” per pubblicizzare i proprio prodotti, nelle ultime settimane in alcune città italiane (per la precisione Napoli, Bari e Milano) sono apparse alcun statue che celebravano delle giovani figure dell’imprenditoria italiana: Massimo Ciociola, il fondatore di Musixmatch, catalogo online di testi musicali che funge anche da community per gli appassionati; Monica Calicchio, che ha creato una piattaforma dove personalizzare e acquistare capi made in Italy; Diva Tommei, creatrice di Caia, una lampada che funziona sfruttando l’energia solare. I tre volti sono stati scelti per la campagna “I Am What I Do” di Huawei volta a valorizzare le idee e le innovazioni portate dalla passione: la campagna è stata scelta per pubblicizzare Mate 10, il nuovo rivoluzionario modello che promette di cambiare per sempre il volto della telefonia.

Nuova vita per i modelli passati

Grazie a diversi aggiornamenti, usciti in queste ultime settimane, anche i vecchi modelli di Huawei saranno in grado di poter leggere le nuove app e fare l’upgrade alle ultime versioni di android disponibili. Tra questi modelli che riceveranno “nuova vita” figura il P9 Lite, uscito ad Aprile 2016 e uno dei prodotti più venduti nella storia del brand: grazie all’aggiornamento, oltre alla nuova interfaccia EMUI 5.0 e al sistema operativo Androind Nougat 7.0, sul device verranno installati dei sistemi di sicurezza volti a proteggere i dati sensibili dell’utente contro tutte le nuove minacce.

 

Personalizzazione totale

Grazie al nuovo aggiornamento di Emui (versione 5.0) il P9 Lite vedrà incrementare in maniera vertiginosa tutte le possibilità di personalizzazione di schermate, colori e icone per app all’interno dei vari menu. La personalizzazione del vostro telefono può essere resa ancora più unica, però: grazie a Personalizzalo, azienda produttrice di cover personalizzate, tra cui figurano anche cover Huawei P9 Lite, vi darà la possibilità di scegliere e creare voi stessi in tutto e per tutto una cover per proteggere e rendere speciale il vostro smartphone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here