Che cos’è, come funziona la app dei giovanissimi Musical.ly e perché è stata acquistata dall’azienda cinese per un miliardo di dollari

Musical.ly conquista i giovanissimi, quanto vale la app del lip-sync

Fino a qualche mese fa,  se qualcuno ci chiedeva se avevamo visto o meno una storia, la domanda avrebbe fatto pensare a quelle pubblicate su Facebook o Snapchat, app molto gradita dai giovanissimi grazie all’inedito linguaggio introdotto dai suoi sviluppatori, ovvero le stesse storie.  L’esperimento ha funzionato , tanto che Facebook ha preso l’idea e l’ha inserita nella sua piattaforma, facendole utilizzare da 300 milioni d persone sulle due applicazioni correlate, ossia Instagram e WhatsApp. A titolo informativo, Facebook, oltre a dichiarare guerra alle fake news, pare che voglia attuare una feature per lo scambio di denaro tra gli utenti, proprio come avviene con Messenger:  voci di corridoio dicono che potrebbe diventare anche un nuovo mezzo di pagamento, o far introdurre dei nuovi, tipo le criptovalute. Questo può essere un aiuto per chi ama investire e fare trading online, e comunque non è mai troppo tardi per imparare: su https://www.tradingonline.me/forex/social-trading-miglior-trader-italiano si può comprendere in pieno come diventare milionari come lo stesso Mark Zuckerberg. Tornando all’app del fantasmino, da quando gli altri social gli hanno copiato l’idea è ferma ai box di partenza e si dovrà ricorrere a un restyle.  Innovarsi sembra anche la parola d’ordine per Twitter, passata dai 140 caratteri ai 280 per aumentare il suo appeal. Ma i ragazzini, oltre a Instagram, stanno scoprendo Musical.ly.

Musical.ly acquistata dai cinesi per un miliardo di  dollari

Musical.ly è una app scaricabile dai vari store nei dispositivi mobili ed è molto apprezzata dagli under 25, come del resto lo è Instagram. Nata in Cina ma diventata famosissima negli USA, è stata capace di imporre un nuovo linguaggio, il lip-sync. Ebbene, è arrivata la notizia che la startup Jinri Toutiao è in procinto di acquistarla per un miliardo di dollari. Questa applicazione permette di condividere dei video in cui si mimano le canzoni più famose, una sorta di karaoke muto. Si possono improvvisare duetti con gli amici e condividere balletti, smorfie o altro su questa sorta di community musicale, anche se chi canta è solo la base in sottofondo, visto che la maggioranza degli utenti balla o fa altro. E’ nato così, forse per caso, il lip-sync.

Come funziona Musical.ly e chi usa il karaoke muto

Musical.ly è molto facile da usare: una volta scaricata e registrato il proprio profilo, si sceglie una canzone all’interno di un database di titoli, e si procede con la registrazione del proprio video di massimo 15 secondi. Il filmato può essere modificato e trasformato grazie a numerosi filtri ed effetti speciali già disponibili gratuitamente nell’app. Si può, velocizzare il ritmo, rallentarlo, inserire l’audio della stanza in cui si registra e seguire e farsi seguire da altre persone, commentare e condividere. Anche i cantanti si sono accorti del potenziale di Musical.ly e hanno deciso di metterci la faccia, giocando con i loro fan e lanciando veri e propri guanti di sfida con premi pazzeschi, dall’album autografato all’ingresso nel backstage durante un concerto del tour promozionale. Ma anche star di Youtube (i nostrani IPantellas, ad esempio) o attori famosi hanno deciso di iscriversi per giocare con le note e con la musica.

LEAVE A REPLY