Scienziati Purdue University scoprono grotta lunare, perfetta per la colonizzazione umana
Scienziati Purdue University scoprono grotta lunare, perfetta per la colonizzazione umana

Una grotta che sembra essere perfetta per la colonizzazione umana. E’ quella che gli scienziati della Purdue University di West Lafayette, nello stato USA dell’Indiana, hanno scoperto sulla Luna sfruttando i dati che sono stati forniti da due satelliti, l’americano Grail ed il Giapponese Selene in accordo con quanto è stato riportato dal sito Repubblica.it. La grotta ha infatti una lunghezza di 50 chilometri ed una profondità che, superiore ai 1.000 metri, può permettere in teoria la colonizzazione umana in quanto si troverebbe riparo non solo dall’impatto dei meteoriti, ma anche dagli sbalzi termici e dalle radiazioni.

L’ampiezza della grotta lunare è tale da contenere un’intera città al fine di poter ospitare i primi coloni spaziali in un’area che secondo gli esperti è ricca di cavità generate in passato dalla lava quando ancora la Luna era attiva. La porta di accesso alla grande caverna lunare ha un diametro di circa 50 metri in accordo con le rilevazioni dei satelliti che sono basate sulle variazioni impercettibili dell’attrazione gravitazionale.

‘Non abbiamo ancora visto l’interno della grotta stessa, siamo sicuri che la sua esplorazione fornirà ulteriori dettagli’, ha intanto dichiarato Junichi Haruyama che è uno dei ricercatori di Jaxa, l’agenzia spaziale giapponese che insieme ai colleghi americani ha fatto la scoperta con la sonda di osservazione nipponica Selene in accordo quanto è stato riportato dal sito affaritaliani.it. Oltre che come colonia umana, la grande caverna lunare potrebbe ospitare non una grande città, ma una grande base e stazione spaziale utile per gli astronauti che poi potrebbero partire proprio dalla Luna verso altri pianeti del sistema solare.

LEAVE A REPLY