Smartphone, mappe GPS precise al centimetro con un nuovo chip
Smartphone, mappe GPS precise al centimetro con un nuovo chip

In futuro la precisione delle mappe con lo smartphone, attraverso la geolocalizzazione, sarà rafforzata al punto che il margine di errore sarà di appena 30 centimestri. E questo grazie al fatto che la Broadcom, società di telecomunicazioni americana con il quartier generale ad Irvine, nello Stato USA della California, sta lanciando allo scopo un nuovo chip in accordo con quanto è stato riportato da LaStampa.it.

L’evoluzione tecnologica collegata al nuovo chip è notevole se si considera che ad oggi il margine di errore delle mappe GPS non solo con lo smartphone, ma anche con i tablet e con i navigatori, è pari a circa 5 metri. Ad annunciare la futura immissione in commercio del nuovo chip è stata la stessa Broadcom a fronte delle prestazioni attese che poi sono state analizzate dagli esperti di IEEE Spectrum.

Con il margine di errore attuale, mette altresì in evidenza LaStampa.it, il navigatore in auto non è in grado di capire il momento preciso in cui è stata imboccata l’uscita in autostrada, oppure se la svolta a destra o a sinistra è stata fatta oppure se ancora prima di girare si sta proseguendo dritti.

Il chip, che sarà disponibile già dal prossimo anno, ma al momento non si sa su quali modelli di smartphone, garantirà una maggiore precisione per il GPS grazie al fatto che sarà in grado di attingere le informazioni da segnali provenienti da più satelliti con il vantaggio, tra l’altro, di poter fruire di una connessione più stabile. La tecnologia di Broadcom non è nuova in quanto già utilizzata per il GPS in campo professionale, ma tra qualche mese sarà accessibile pure all’utenza consumer.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here