mac screen capture

Bello avere un MacBook, ma quanto è complicato eseguire lo strumento di cattura con tastiera o attraverso il menù: la soluzione per memorizzare immagini statiche da desktop, singole finestre e pagine web è un tool di terze parti chiamata Screen Capture Movavi.

Strumento di cattura Mac, cos’è e come funziona Screen Capture Movavi

Nessuno ci fa veramente caso, ma sono molteplici le occasioni in cui si potrebbe aver bisogno di catturare uno screenshoot dallo schermo del proprio computer. Uno screenshot è semplicemente una istantanea di cosa riflette il monitor, da una pagina web, a una mail, persino una fotografia. Come è noto, ogni sistema operativo ha le sue impostazioni e le sue differenze, soprattutto se ci si aggiunge l’utilizzo di determinati browser. Per fare un piccolo esempio, Google Chrome avrà le impostazioni diverse rispetto a Safari, mentre per attivare l’opzione su Windows 10 non si deve eseguire la procedura dello strumento di cattura Mac in quanto dispositivo OS X. Le immagini statiche da pc e dispositivi Apple, a detta degli stessi utenti, sono più difficili da catturare nonostante gli strumenti disponibili di serie, ma grazie a Screen Capture Movavi (scopri qui in anteprima le funzionalità) e al suo programma di cattura schermo, finalmente si può catturare una istantanea dello schermo facilmente e molto velocemente.

Strumento di cattura dispositivi Apple, come è possibile ottenere una istantanea

Prima di spiegare come funziona e i vantaggi del programma Movavi, è bene ripassare come catturare delle schermate sul proprio Macbook e quindi eseguire uno screenshot Mac. Inutile vincere facile fotografando con il proprio smartphone il monitor ( e tutti hanno provato a farlo almeno una volta): il risultato è pessimo, foto in cui in primo piano c’è un bel riflesso o il flash della fotocamera, per non parlare dell’effetto sgranato dell’immagine che contribuisce a dare un voto basso alla qualità. Per poter ottenere una istantanea di un dispositivo OS X ci sono due strade da seguire, ovvero utilizzando lo strumento disponibile di serie o delle tool di terze parti, proprio come il cattura schermo Movavi.

Strumento di cattura per Mac, tool istantanea di Apple

Ogni computer Apple ha la tool Istantanea. Essa si può attivare per realizzare screenshot del desktop, di singole finestre e pagine e anche di applicazioni. Non si deve fare altro che premere la combinazione di tasti cmd+shift+3 presenti sulla tastiera del Mac e l’immagine verrà salvata automaticamente in Scrivania di OS X. Attenzione, però: per catturare solo una porzione di schermo, bisogna invece utilizzare la sequenza di tasti cmd+shift+4 e tenere premuto il tasto sinistro del mouse e la barra spaziatrice, selezionando l’area di proprio interesse e salvandola sempre su Scrivania. Benissimo per chi utilizza spesso tastiera, mouse e computer, ma per chi è alle prime armi? E soprattutto, è bene sapere che non è detto che la schermata venga catturata al primo colpo. Molti utenti lamentano proprio di non sentire il caratteristico rumore della macchina fotografica e di non riuscire, per una serie di motivi, a compiere e concludere l’operazione. L’Assistenza Apple risponde di provare ad eseguire l’operazione usando le opzioni della barra del menù, ma con lo stesso risultato. Il modo migliore per ottenere schermate nitide in maniera veloce è usare tool di terze parti, ma affidabili.

Strumento di cattura per Mac Movavi, come funziona e cosa offre

Anche se il programma si presenta bene da solo, è bene descrivere alcune opzioni di Movavi Cattura schermo per Mac e dispositivi OS X. Lo scopo per cui è stato creato è appunto catturare screenshot e video dal desktop della Apple, eseguendo semplici gesti. Oltre a catturare belle istantanee e quindi foto, con questo programma è possibile registrare video a schermo intero, come tutorial e video dimostrativi), impostando sia la risoluzione fino a un  numero massimo di 60fps. Si possono anche esportare direttamente file in MP4 e in altri formati preimpostati per le principali unità come iPod, iPad e iPhone. Oltre a catturare schermate statiche, si possono anche acquisire dei video, addirittura con l’audio. Il tutto selezionando delle opzioni quando il mouse e dimenticandosi così di codici e sequenze di tasti difficili da memorizzare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here