Tablet, vendite iPad non bastano per dare slancio al mercato
Tablet, vendite iPad non bastano per dare slancio al mercato

Il mercato degli smartphone, nonostante la saturazione ed i tassi di crescita che non sono più quelli esplosivi di un tempo, continua comunque a godere di buona salute. Lo stesso non dicasi però per il mercato dei tablet che, nonostante le vendite di iPad, segna comunque il passo. Stando ai dati preliminari forniti da Idc, infatti, nel secondo trimestre del 2017, su scala globale, le consegne di tablet hanno sfiorato la quota dei 38 milioni con un calo pari al 3,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il calo era ampiamente atteso, ma quel che più emerge dai dati Idc è la discesa delle consegne pure per i tablet di nuova generazione, quelli con la tastiera staccabile che sinora avevano tenuto a galla il mercato. In ogni caso per i tablet di ultima generazione è attesa una fase di ripresa delle consegne nella seconda parte del 2017 considerando peraltro il picco di vendite di norma previsto sotto il periodo natalizio.

A preoccuparsi poco del calo delle consegne di tablet è la Apple che, nel secondo trimestre del 2017, può sfoggiare una quota di mercato pari al 30% con un aumento di 15 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’ascesa si spiega con il successo di vendite dell’iPad associato, tra l’altro, a strategie di prezzo decisamente più aggressive.

In seconda piazza c’è la società sudcoreana Samsung con una quota di mercato del 16% in calo anno su anno dello 0,8%, mentre sul gradino più basso del podio c’è la società cinese Huawei che, con una quota di mercato pari all’8%, ha fatto registrare anno su anno un balzo del 47%. Fuori dal podio c’è l’americana Amazon con il 6,4%, e poi la Lenovo in quinta piazza con una quota di mercato a livello globale pari al 5,7% in accordo con quanto è stato riportato dall’Agenzia di Stampa Ansa.it.

LEAVE A REPLY