Rubare pin smartphone, un gioco da ragazzi secondo la Newcastle University
Rubare pin smartphone, un gioco da ragazzi secondo la Newcastle University

Gli smartphone sono facilmente ‘craccabili’ in quanto rubare il codice pin del dispositivo è in tutto e per tutto un gioco da ragazzi. A questa conclusione sono giunti i ricercatori della Newcastle University in accordo con uno studio che, secondo quanto riporta l’Agenzia di Stampa AdnKronos.com, è stato pubblicato sull’International Journal of Information Security.

Gli esperti, in particolare, dai test effettuati hanno ‘craccato’ un codice pin di uno smartphone al primo tentativo in 7 casi su 10, ma per portare la percentuale di successo al 100% basterebbero solo 5 tentativi! I ricercatori della Newcastle University fanno presente che le vulnerabilità che portano a rubare il pin sono rappresentate dai tanti sensori che sono presenti negli smartphone di nuova generazione. Con la conseguenza che, ad esempio, basta aprire un ‘varco’ con un sito visitato dall’utente, oppure con una app scaricata, per far sì che il codice pin venga hackerato.

Il quadro delineato per la sicurezza da parte dei ricercatori della Newcastle University è di conseguenza alquanto allarmante anche perché un cellulare di nuova generazione può avere fino a 25 sensori da quelli della telecamera e passando per il microfono, per il GPS e per quelli che vengono via via inglobati attraverso il download e l’installazione delle applicazioni.

Gli esperti, di fronte a questi rischi, hanno però fornito pure delle raccomandazioni finalizzate a ridurre i rischi di farsi ‘soffiare’ il codice pin. La prima cosa da fare al riguardo è quella di cambiare il pin con costanza e frequenza, mantenere sempre aggiornate le applicazioni e scaricare le app solo ed esclusivamente da store online che sono affidabili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here