guida posizionamento google

Una guida per migliorare la visibilità e gli introiti del proprio sito web grazie al posizionamento su Google

Internet, al giorno d’oggi, è al centro delle nostre vite. Ricorriamo, infatti, al web per effettuare le più svariate operazioni. Proprio per questa ragione avere un sito web è fondamentale per chiunque possegga un’attività. La maggior parte dei clienti, infatti, ormai acquista beni sul web e si informa attraverso i motori di ricerca per acquistare beni e servizi anche nei negozi reali. Di conseguenza è molto importante avere un buon posizionamento su Google, ovvero apparire tra i primi risultati su questo motore di ricerca, che è quello più famoso e utilizzato al giorno d’oggi.

Avere una buona visibilità, infatti, permette al bene o al servizio venduto di raggiungere un numero sempre maggiore di potenziali clienti, moltiplicando così le possibilità di vendita. Spesso, però, quando si realizza un sito per il proprio prodotto non sempre si hanno dei buoni risultati. Se il sito in questione, per esempio, si occupa della vendita di biciclette a Roma e cercando le parole chiave “biciclette roma” questo appare nella quarta o quinta pagina dei risultati di ricerca, il cliente difficilmente arriverà a cliccare sul sito in questione.

Ma come si può migliorare questa situazione? La risposta è molto semplice: attraverso il posizionamento su Google. Questo è, infatti, un insieme di strategie volte a migliorare la visibilità di un sito web, facendolo arrivare a raggiungere i primi risultati di ricerca su google. Molte di queste strategie vengono ad esempio offerte gratuitamente su j factor, in questa pagina.

Questo tipo di lavoro prende anche il nome di Seo, una sigla che sta per search engine optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca. La figura professionale alla quale vi dovrete rivolgere per ottenere un buon posizionamento su Google è, per l’appunto, il posizionatore Seo. Ma come si fa a scegliere un buon posizionatore Seo e quali sono le operazioni che questo metterà in pratica per migliorare il vostro posizionamento? Nelle prossime righe cercheremo di rispondere a questa domanda fornendovi una piccola guida per ottenere un buon posizionamento su Google.

Come scegliere un buon posizionatore SEO

Un buon posizionatore Seo deve avere diverse qualità per essere ritenuto tale. La prima di queste è la professionalità. Dovrà, infatti, conoscere bene le operazioni da mettere in pratica per ottenere un buon posizionamento Seo, ma al tempo stesso, avere anche l’esperienza per farlo. Questa è, infatti, la seconda qualità che a nostro parere dovrebbe avere un buon posizionatore Seo: l’esperienza. Per verificare che la persona alla quale vi state rivolgendo possieda effettivamente questi requisiti, potrete chiedergli di mostrarvi i risultati ottenuti in precedenti lavori.

Un altro fattore che fa la differenza tra un bravo posizionatore Seo e uno che non lo è, è il piano di azione. Il professionista alla quale vi rivolgerete, infatti, dovrà elaborare un piano di azione per migliorare la visibilità del vostro sito web e illustrarvelo. Infine è molto importante che il posizionatore Seo alla quale vi rivolgete sia disponibile a rispondere ai vostri eventuali dubbi e alle vostre domande. Questo permetterà di instaurare con voi un dialogo e di fargli comprendere a pieno quali sono i risultati che desiderate ottenere per il vostro sito web.

Speriamo, dunque, di avervi illustrato in maniera abbastanza chiara quali sono le qualità che dovete ricercare in un posizionatore Seo. Vi assicuriamo che, seguendo questi nostri consigli, troverete un vero professionista, grazie al quale il vostro sito web raggiungerà, senza ombra di dubbio, un buon posizionamento su Google. In questo modo avrete maggiore visibilità nell’enorme mondo del web e i vostri prodotti saranno proposti ad una fetta decisamente maggiore di potenziali clienti. Da questo punto di vista, infatti, il vostro investimento risulterà sicuramente produttivo e mirato.

LEAVE A REPLY