Wind Tre primo operatore di telefonia mobile in Italia, cosa cambia per i clienti
Wind Tre primo operatore di telefonia mobile in Italia, cosa cambia per i clienti

Dallo scorso 31 dicembre del 2016 è ufficialmente operativo in Italia quello che è il primo operatore di telefonia mobile nel nostro Paese. Ci riferiamo a Wind Tre, una nuova società che nasce dalla fusione tra la Wind Telecomunicazioni S.p.A. e la H3G S.p.A con ben 31 milioni di clienti e 2,7 milioni nel fisso.

Ma dalla nascita della società Wind Tre, in sostanza, cosa cambia per i clienti? Ebbene, i clienti della nuova società in futuro potranno accedere a servizi innovativi che, in particolare, saranno caratterizzati da una maggiore qualità e da una maggiore velocità di rete per le imprese come per i privati e per le famiglie. E questo perché per i prossimi anni la Wind Tre punta a realizzare investimenti in infrastrutture digitali per un controvalore complessivo pari a ben 7 miliardi di euro.

La sfida di mercato, in accordo con quanto messo in evidenza da Maximo Ibarra, Chief Executive Officer (CEO) di Wind Tre, passa attraverso l’integrazione fisso-mobile, nella quale la società mira a diventare un player di riferimento, ma anche attraverso lo sviluppo delle reti in fibra di nuova generazione. In quest’ultimo caso la società Wind Tre, tra l’altro, potrà far leva sull’accordo con Enel Open Fiber per andare a realizzare in Italia la rete in banda ultra-larga.

Per queste ed altre sfide, la squadra della società Wind Tre è già pronta con il Chief Executive Officer (CEO) Maximo Ibarra che, in particolare, sarà affiancato da una squadra di manager di spicco in quanto trattasi di figure di grande esperienza nazionale ed internazionale.

Tra queste Stefano Invernizzi (Finance, Control & Procurement), Michiel Van Eldik (Consumer & Digital), Benoit Hanssen (Technology), Dina Ravera (Merger Integration Officer), Luciano Sale (Human Resources), Paolo Nanni (Business & Wholesale), Massimo Angelini (PR Internal & External Communication) e Mark Shalaby (Legal, Compliance & Regulatory) in accordo con un comunicato emesso dalla società Wind Tre.

LEAVE A REPLY